Taylor Swift è stata citata in giudizio dall’autrice Teresa La Dart per l’artwork che la cantante ha utilizzato per il suo album del 2019, “Lover“.

Secondo i documenti del tribunale ottenuti da Page Six, La Dart ha intentato una causa sostenendo che il libretto promozionale allegato al disco è troppo simile a una raccolta di poesie autopubblicata, anch’essa intitolata “Lover“, da lei pubblicata nel 2010.

La causa, depositata in un tribunale federale del Tennessee il 23 agosto, sostiene che la Swift abbia preso elementi del libro del 2010 per utilizzarli nel libretto allegato all’album “Lover“.

La denuncia sostiene che l’opera della Swift utilizza la stessa “aspetto e design” del libro di La Dart. Inoltre, non solo le due opere condividono lo stesso titolo, ma sono entrambe un “ricordo di anni passati memorizzato in una combinazione di componenti scritte e pittoriche”.

Le componenti simili del design elencate nella causa includono la stessa combinazione di colori rosa e blu e lo stesso stile delle immagini.

 

Swift non ha risposto pubblicamente alla causa.

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post