Il 33enne Jeremih è ricoverato in ospedale, e la sua famiglia ha confermato all’inizio di questa settimana che è attualmente in un reparto di terapia intensiva.

In un nuovo aggiornamento pubblicato ieri (19 novembre), il portavoce di Jeremih ha detto:

La condizione COVID-19 che sta vivendo è rara per un giovane della sua età senza condizioni di fondo. Non c’è da vergognarsi di contrarre COVID-19, e le persone che ne soffrono devono essere responsabili e rispettose degli altri. Purtroppo per Jeremih, il COVID-19 ha attaccato il suo corpo in modo violento”.

Il cantante ha firmato per la Def Jam Recordings nel 2009, ed è noto per successi come ‘Down on Me‘ e ‘Don’t Tell ‘Em‘.

La famiglia crede nelle preghiere quotidiane a Dio“, si legge in una dichiarazione rilasciata dalla famiglia di Jeremih all’inizio di questa settimana.

Una grande squadra di medici e infermieri lo stanno aiutando a cavarsela. Non è ancora fuori pericolo, ma si stanno facendo progressi”.

La famiglia e gli amici pregano che inizi presto a respirare da solo e che si riprenda completamente.

 

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post