loyle-carner-hate

Leggi il Testo, la Traduzione in Italiano, scopri il Significato e guarda il Video musicale di Hate di Loyle Carner contenuta nell'album Hate. “Hate” è una canzone di Loyle Carner. Hate Lyrics.

TRADUZIONE - Loyle Carner - Hate

Vai al Testo Originale
Vuoi inserire un nuovo brano? Inviaci il testo!

VIDEO MUSICALE


TRADUZIONE - Loyle Carner - Hate

Sì, ascolta
Lascia che ti dica cosa odio, tutto ciò che non sono
Tutto quello che ho fatto, tutto quello che ho rotto
Odio il modo in cui dicevi che sarei stato grande, etero
Lascia che ti dica cosa amo, che non c'è nessuno sopra di me
Il pensiero: "È quello che è".
Merda, lo stesso pensiero, era quello che era
Sì, sono come la colomba che ha volato troppo vicino al sole
E sapeva che nel profondo non c'era nulla che potesse fare
È fottuto perché il Sole eri tu, ah
Ma comunque ti dico cosa odio, però
Gli stessi ragazzi che si fanno ammazzare dai poliziotti in borghese
Gli stessi negri che seguono sotto gli arcobaleni
Gli stessi ragazzi che li seguirebbero sulla strada di casa
Sì, o la giacca o l'impermeabile
Cercare di prendere qualcosa che non è droga, è doloroso
A volte vorrei avere un angelo custode
Per aiutarmi con i fratelli, che è vergognoso
Ma comunque amo la pioggia (Sì, la pioggia, la pioggia)
Amo il fatto che siano così fottutamente grati (Sì)
Amo il fatto che il mio piatto è pieno
Amo i soldi nella mia banca, è vergognoso, così tanti zeri
Ho sfiorato così tanti eroi
Ho perso il conto, ho ancora in mano quei dineros
Cerco di dire qualcosa, ma le mie orecchie si chiudono
Ho paura di coloro che si sono persi nel passato e che vivono in posizione reclinata
Lo stesso sguardo nei loro occhi se stanno prendendo in prestito il tempo
Sono nove vite, l'ottava, vedi la linea del traguardo
È proprio lì sull'orizzonte - non sono riuscito a finire la rima
Odio il tempo, ho detto che odio il tempo, cazzo (Tempo, tempo, tempo)
Sì, dicevano che era tutto ciò che si poteva essere se si era neri... giocare a palla o forse fare rap, e lo dicevano come se fosse un dato di fatto...
Tutta la mia gente in fondo, tutte le infermiere davanti
Tutti i miei insegnanti, dove siete?
Perché abbiamo vissuto come in una trappola
Mettendo i numeri sul muro, sperando che la gente reagisse
Ma è un dato di fatto, abbiamo vissuto in una trappola, siamo in trappola

Odio, amo, odio quelli che pensano di essere superiori
Mio nonno mi diceva: "Non fidarti mai di loro".
Ma io lo faccio, yo, quelli che non dovrei, vero, sono rimasto con loro
Questo è quanto, ancora, ho visto uomini colpire le donne
Che hanno risposto, a tutti loro non fregava un cazzo
Nascosti, ma non crollano sotto la pressione di questo sentimento di merda
Uh, ayo, questa sensazione di merda, ascolta yo, ho paura delle donne
Ho paura dell'amore, della religione, ho paura delle droghe, del sentimento
Ho paura di noi, paura di noi
Mi avvicino alla fine, ma non riesco a capire le mie paure
Saggezza, ho paura di lui
Sì, ho paura del colore della mia pelle
Ho paura del colore della mia pelle
Sento ancora il colore che è dentro di me

Yo, dicevano che era tutto ciò che potevi essere se eri nero
Giocare a pallone o magari fare rap, e lo dicevano come se fosse un dato di fatto
Quindi tutta la mia gente dietro, tutte le infermiere davanti
Tutti i miei insegnanti, dove siete?
Sì, perché abbiamo vissuto come in una trappola
Mettendo numeri sul muro, sperando che la gente reagisse.
Ma è un dato di fatto, abbiamo vissuto in una trappola, siamo in trappola
Yo, dicevano che era tutto ciò che potevi essere se eri nero
Giocare a pallone o magari fare rap, e lo dicevano come se fosse un dato di fatto
Quindi tutta la mia gente in fondo, tutte le infermiere davanti
Tutti i miei insegnanti, dove siete?
Sì, perché abbiamo vissuto come in una trappola
Mettendo numeri sul muro, sperando che la gente reagisse.
Ma è un dato di fatto, abbiamo vissuto in una trappola, siamo intrappolati

(Siamo intrappolati, siamo intrappolati)
L'uomo che è volato via dal sole

Vai al Testo Originale

CONDIVIDI

Questo testo ha informazioni mancanti? Contattaci Ora!