Lyric Music

Seven Spires

Gods of Debauchery

Leggi il Testo, la Traduzione in Italiano, scopri il Significato e guarda il Video musicale di Gods of Debauchery di Seven Spires contenuta nell'album Gods of Debauchery. “Gods of Debauchery” è una canzone di Seven Spires. Gods of Debauchery Lyrics.

TRADUZIONE - Seven Spires - Gods of Debauchery

Vai al Testo Originale
Vuoi inserire un nuovo brano? Inviaci il testo!

VIDEO MUSICALE


TRADUZIONE - Seven Spires - Gods of Debauchery

Cenere alla cenere, polvere alla polvere
Finalmente la fine, il tempo è finito
Cenere alla cenere, polvere alla polvere
Alla fine, il tempo è finito

Abbiamo goduto della luce delle stelle, ci siamo sdraiati sotto lo sguardo di Lucifero
Eravamo qui, a distruggere, a creare
Prendendo ciò che era e non era nostro a nostro piacimento
Abbiamo amato con noncuranza
Sudore e piacere che esplodevano in un vortice decadente

Abbiamo scritto le sinfonie dei sette sеas
Abbiamo cantato le canzoni del vento
Abbiamo diretto le cacofonie splendenti
dei pianeti che turbinano sopra di noi

La strada è chiusa, il sentiero è perso, il legame è ruggine
Di cenere in cenere, di polvere in polvere, alla fine la fine
La strada è chiusa, il percorso è perso, il legame è ruggine
La fine alla fine, il mio tempo è finito, il mio tempo è finito

Salendo dal nulla, una piccola scintilla nell'abisso
Attraverso le vite, abbiamo incendiato il mondo
Bruciando i ponti senza un pensiero
Eravamo dei tra gli uomini
Invincibili, immortali, golosi immorali che banchettano con le

Sinfonie dei sette mari
Abbiamo cantato le canzoni del vento
Quando il cuore si è liberato di mille pelli di carta
L'anima conoscerà il suo gemello

La strada è chiusa, il sentiero è perso, il legame è ruggine
Di cenere in cenere, di polvere in polvere, alla fine la fine
La strada è chiusa, il percorso è perso, il legame è ruggine
La fine alla fine, il mio tempo è finito, il mio tempo è finito

Come ci si sente ad avere tutto ciò che si voleva?
Non ci sono più montagne da scalare, non ci sono più scogliere in cui tuffarsi
Lontano da una casa che non sarà mai più
Sei un imitatore intrappolato in una fortezza costruita su un culto falsamente posto

Terra, dammi la tua forza
Cielo, prestami la tua portata
Luna, prestami la tua luce
Stelle, guidate il mio cammino
Nessun mare è troppo profondo, nessuna onda è troppo alta
Nessuna stella è troppo ruvida, nessun viaggio è troppo lontano
Che i venti riempiano le mie vele e alimentino il fuoco nel mio cuore
Non tornerò mai a casa
Ho bruciato quel ponte molto tempo fa
Prosciugato, ora pieno di odio, vado avanti
Alimentato dall'unica verità che conosco

La strada è chiusa, il sentiero è perso, il legame è ruggine
Di cenere in cenere, di polvere in polvere, alla fine la fine
La strada è chiusa, il sentiero è perso, il legame è ruggine
La fine alla fine, il mio tempo è finito, il mio tempo è finito

Non tornerò mai a casa
Ho bruciato quel ponte molto tempo fa
Prosciugato, ora pieno di odio, vado avanti
Alimentato dall'unica verità che conosco

Vai al Testo Originale

CONDIVIDI

Questo testo ha informazioni mancanti? Contattaci Ora!