riton-foreign-ororo-special-edition

Leggi il Testo, la Traduzione in Italiano, scopri il Significato e guarda il Video musicale di Change Up Gyal di Riton contenuta nell'album Foreign Ororo (Special Edition). “Change Up Gyal” è una canzone di Riton. Change Up Gyal Lyrics.

TRADUZIONE - Riton - Change Up Gyal

Vai al Testo Originale
Scopri il nuovo tour di Riton su

VIDEO MUSICALE


TRADUZIONE - Riton - Change Up Gyal

SCHIEFFER: Buona sera dal campus della Lynn University qui a Boca Raton, in Florida. Questo è il quarto e ultimo dibattito della campagna 2012, presentato dalla Commissione presidenziale
Dibattiti. Questo è sulla politica estera. Sono Bob Schieffer di CBS News. Le domande sono mie e non le ho condivise con i candidati o i loro collaboratori. Il pubblico ha fatto un voto di silenzio - nessun applauso, nessuna reazione di alcun tipo, tranne in questo momento quando diamo il benvenuto al presidente Barack Obama e al governatore Mitt Romney
Signori, le vostre campagne hanno concordato determinate regole e sono semplici. Mi hanno chiesto di dividere la serata in segmenti. Porrò una domanda all'inizio di ogni segmento. Ognuno di voi avrà due minuti per rispondere e poi avremo una discussione generale fino a quando non passeremo al segmento successivo
Il dibattito di stasera, come entrambi sapete, arriva il 50 ° anniversario della notte in cui il presidente Kennedy ha detto al mondo che l'Unione Sovietica aveva installato missili nucleari a Cuba, forse il più vicino in cui siamo mai arrivati ​​alla guerra nucleare. Ed è un promemoria che fa riflettere sul fatto che ogni presidente affronta ad un certo punto una minaccia inaspettata alla nostra sicurezza nazionale dall'estero
Quindi cominciamo
SCHIEFFER: Il primo segmento è la sfida di un Medio Oriente in evoluzione e il nuovo volto del terrorismo. Lo inserirò in due segmenti, quindi avrai due domande sull'argomento all'interno di questo segmento. La prima domanda e riguarda la Libia. La controversia su ciò che è accaduto lì continua. Quattro americani sono morti, incluso un ambasciatore americano. Le domande rimangono. Quello che è successo? Cosa l'ha causato? È stato spontaneo? È stato un fallimento dell'intelligence? È stato un fallimento della politica? C'è stato un tentativo di indurre in errore le persone su ciò che è realmente accaduto?
Governatore Romney, hai detto che questo era un esempio di una politica americana in Medio Oriente che si sta sgretolando sotto i nostri occhi. Mi piacerebbe sentire ognuno di voi che ci pensi. Governatore Romney, hai vinto il sorteggio. Vai tu per primo
2:30 in video
ROMNEY: Grazie, Bob. E grazie per aver accettato di moderare questo dibattito questa sera. Grazie a Lynn University per averci dato il benvenuto qui. E signor Presidente, è bello essere di nuovo con te. Siamo stati insieme ad un evento divertente un po 'prima, ed è bello forse essere divertente questa volta, non di proposito. Vedremo cosa succede
Questa è ovviamente un'area di grande preoccupazione per il mondo intero, e in particolare per l'America, che consiste nel vedere un - un cambiamento completo nella - struttura e nell'ambiente in Medio Oriente
Con la primavera araba, è arrivata una grande speranza che ci sarebbe un cambiamento verso una maggiore moderazione e l'opportunità di una maggiore partecipazione da parte delle donne alla vita pubblica e alla vita economica in Medio Oriente. Ma invece, abbiamo visto in una nazione dopo l'altra una serie di eventi inquietanti. Ovviamente in Siria vediamo che 30.000 civili sono stati uccisi dai militari lì. Vediamo in - in Libia, un attacco apparentemente di, penso che ora sappiamo, da parte di terroristi di qualche tipo contro - contro la nostra gente lì, quattro persone morte
I nostri cuori e - e le nostre menti escono da loro. Il Mali è stato rilevato, la parte settentrionale del Mali da individui di tipo al-Qaeda. Abbiamo in - in Egitto, un presidente dei Fratelli Musulmani. E quindi quello che stiamo vedendo è un'inversione piuttosto drammatica nel tipo di speranze che avevamo per quella regione. Naturalmente la più grande minaccia di tutte è l'Iran, quattro anni più vicino a un'arma nucleare. E - e dovremo riconoscere che dobbiamo fare come ha fatto il presidente. Mi congratulo con lui per aver portato fuori Osama bin Laden e aver cercato la leadership di al-Qaeda
Ma non possiamo uccidere da questo casino. Dovremo mettere in atto una strategia molto completa e solida per aiutare il - mondo dell'Islam e altre parti del mondo, a respingere questo estremismo violento radicale, che è - non è certamente in fuga
ROMNEY: Certamente non si nasconde. Questo è un gruppo che ora è coinvolto in 10 o 12 paesi e rappresenta un'enorme minaccia per i nostri amici, il mondo, l'America, a lungo termine, e dobbiamo avere una strategia globale per aiutare a respingere questo tipo di estremismo
4:38 in video
SCHIEFFER: Signor Presidente?
OBAMA: Il mio primo lavoro come comandante in capo, Bob, è quello di proteggere il popolo americano. Ed è quello che abbiamo fatto negli ultimi quattro anni
Abbiamo posto fine alla guerra in Iraq, focalizzato nuovamente la nostra attenzione su coloro che ci hanno effettivamente ucciso l'11 settembre. Di conseguenza, la leadership principale di Al Qaeda è stata decimata
Inoltre, siamo ora in grado di uscire dall'Afghanistan in modo responsabile, assicurandoci che gli afgani si assumano la responsabilità della propria sicurezza. Ciò ci consente anche di ricostruire alleanze e fare amicizia in tutto il mondo per combattere le minacce future. Ora per quanto riguarda la Libia, come ho indicato nell'ultimo dibattito, quando abbiamo ricevuto quella telefonata, mi sono immediatamente assicurato che, numero uno, avremmo fatto tutto il possibile per proteggere quegli americani che erano ancora in pericolo; il numero due, che avremmo indagato esattamente su ciò che è accaduto, e il numero tre, soprattutto, che avremmo perseguitato coloro che hanno ucciso gli americani e li avremmo assicurati alla giustizia. Ed è esattamente quello che faremo
Ma penso che sia importante fare un passo indietro e pensare a quello che è successo in Libia. Tieni presente che io e gli americani abbiamo assunto la leadership nell'organizzazione di una coalizione internazionale che si è assicurata che saremmo stati in grado, senza mettere le truppe sul terreno a un costo inferiore a quello che abbiamo trascorso in Iraq in due settimane, a liberare un paese che era stato sotto il giogo della dittatura per 40 anni. Ti sei sbarazzato di un despota che aveva ucciso gli americani e di conseguenza, nonostante questa tragedia, hai avuto decine di migliaia di libici dopo gli eventi a Bengasi in marcia e dicendo che l'America è nostra amica. Stiamo con loro
OBAMA: Ora questo rappresenta l'opportunità di cui dobbiamo approfittare. E, sai, Governatore Romney, sono contento che tu sia d'accordo sul fatto che siamo riusciti a perseguire Al Qaida, ma devo dirti che, sai, la tua strategia in precedenza è stata una che è stata su tutta la mappa e non è progettato per mantenere gli americani al sicuro o per sfruttare le opportunità esistenti in Medio Oriente
6:48 in video
ROMNEY: Beh, la mia strategia è piuttosto semplice, che è quella di inseguire i cattivi, per assicurarsi che facciamo del nostro meglio per interromperli, per - ucciderli, per toglierli dall'immagine
Ma la mia strategia è più ampia di così. Questo è importante, ovviamente. Ma la chiave che dovremo perseguire è un - è un percorso per far sì che il mondo musulmano sia in grado di respingere l'estremismo da solo
Non vogliamo un altro Iraq, non vogliamo un altro Afghanistan. Questo non è il corso giusto per noi. Il corso giusto per noi è assicurarci di seguire - le persone che sono i leader di questi vari gruppi anti-americani e questi - questi jihadisti, ma aiutano anche il mondo musulmano
E come lo facciamo? Un gruppo di studiosi arabi si è riunito, organizzato dall'ONU, per capire come possiamo aiutare - il mondo a respingerli - questi terroristi. E la risposta che trovarono fu questa:
Uno, più sviluppo economico. Dobbiamo dare una chiave al nostro aiuto estero, al nostro investimento estero diretto e a quello dei nostri amici, dovremmo coordinarlo per assicurarci di respingere e dare loro più sviluppo economico
Numero due, migliore istruzione
Numero tre, uguaglianza di genere
Numero quattro, lo stato di diritto. Dobbiamo aiutare queste nazioni a creare società civili
Ma quello che è successo negli ultimi due anni è che, mentre abbiamo visto questo tumulto in Medio Oriente, si verifica questa crescente marea di caos, vedi Al Qaida precipitarsi dentro, vedi altri gruppi jihadisti che si precipitano dentro. E - e loro in molte nazioni del Medio Oriente
ROMNEY: È meraviglioso che la Libia stia facendo progressi, nonostante questa terribile tragedia
Ma accanto, ovviamente, abbiamo l'Egitto. 6 milioni di abitanti della Libia; Egitto, 80 milioni di abitanti. Vogliamo: vogliamo assicurarci di vedere progressi in tutto il Medio Oriente. Con il Mali che ora sta facendo subentrare il Nord Mali da Al Qaida; con la Siria che continua ad Assad - uccidere, uccidere il suo stesso popolo, questa è una regione in tumulto
E, naturalmente, l'Iran sulla strada per un'arma nucleare, abbiamo reale (impercettibile)
8:41 in video
SCHIEFFER: Ci arriveremo, ma diamo una possibilità al presidente
OBAMA: Governatore Romney, sono contento che tu riconosca che Al Qaida è una minaccia, perché pochi mesi fa, quando ti è stato chiesto qual è la più grande minaccia geopolitica per l'America, hai detto alla Russia, non ad Al Qaida; hai detto che la Russia, negli anni '80, ora sta chiamando per chiedere la sua politica estera perché, sai, la guerra fredda è finita da 20 anni
Ma il Governatore, quando si tratta della nostra politica estera, sembra che tu voglia importare le politiche estere degli anni '80, proprio come le politiche sociali degli anni '50 e le politiche economiche degli anni '20
Dici che non sei interessato a duplicare quello che è successo in Iraq. Ma solo poche settimane fa, hai detto che pensi che dovremmo avere più truppe in Iraq in questo momento. E la - la sfida che abbiamo - so che non sei stato in grado di attuare effettivamente la politica estera - ma ogni volta che hai offerto un'opinione, hai sbagliato. Hai detto che avremmo dovuto andare in Iraq, nonostante il fatto che non esistessero armi di distruzione di massa
Hai detto che dovremmo avere ancora truppe in Iraq fino ad oggi. Hai indicato che non dovremmo approvare trattati nucleari con la Russia nonostante il fatto che 71 senatori, democratici e repubblicani, abbiano votato a favore. Lei ha affermato che, in primo luogo, non dovremmo avere un calendario in Afghanistan. Quindi hai detto che dovremmo. Ora dici che forse o dipende, il che significa che non solo avevi torto, ma stavi anche confondendo nell'invio di messaggi misti sia alle nostre truppe che ai nostri alleati
OBAMA: Quindi, cosa - ciò che dobbiamo fare rispetto al Medio Oriente è una leadership forte, costante, non sbagliata e sconsiderata che è su tutta la mappa. E sfortunatamente, questo è il tipo di opinioni che hai offerto durante questa campagna, e non è una ricetta per la forza americana o per mantenere l'America al sicuro a lungo termine
10:34 in video
SCHIEFFER: Aggiungerò un paio di minuti qui per darti la possibilità di rispondere
ROMNEY: Beh, ovviamente non sono d'accordo con quello che il presidente ha detto sul mio record e sulle cose che ho detto. Non capita di essere accurati. Ma - ma posso dire questo, che stiamo parlando del Medio Oriente e di come aiutare il Medio Oriente a respingere il tipo di terrorismo che stiamo vedendo e la marea crescente di tumulti e - e confusione. E - e attaccarmi non è un programma. Attaccarmi non sta parlando di come affronteremo le sfide che esistono in Medio Oriente, approfitteremo dell'opportunità lì e sosterremo la corrente di questa violenza
Ma risponderò a un paio di cose che hai menzionato. Prima di tutto, la Russia che ho indicato è un nemico geopolitico. Non...
(CROSSTALK)
ROMNEY: Mi scusi. È un nemico geopolitico, e ho detto lo stesso - nello stesso paragrafo ho detto, e l'Iran è la più grande minaccia alla sicurezza nazionale che affrontiamo. La Russia continua a combatterci continuamente nelle Nazioni Unite. Ho gli occhi chiari su questo. Non indosserò occhiali color rosa quando si tratta della Russia, o del signor Putin. E certamente non gli dirò: ti darò maggiore flessibilità dopo le elezioni. Dopo le elezioni, otterrà più spina dorsale. Numero due, per quanto riguarda l'Iraq, io e te siamo concordi nel ritenere che dovrebbe esserci un accordo sullo status delle forze
(CROSSTALK)
11:45 in video
ROMNEY: Oh no? Non volevi uno stato di ...
OBAMA: Quello che non avrei fatto sarebbe stato lasciare 10.000 soldati in Iraq che ci avrebbero legato. E questo certamente non ci aiuterebbe in Medio Oriente
ROMNEY: Mi dispiace, in realtà - c'era un - c'è stato uno sforzo da parte del presidente per avere un accordo sullo status delle forze, e io ho concordato in quello, e ho detto che dovremmo avere un certo numero di truppe rimaste su. Era qualcosa con cui ho concordato ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... quella tua postura. Anche quella era la mia postura. Pensavi che avrebbero dovuto essere 5.000 truppe ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore?
ROMNEY: ... Pensavo che avrebbero dovuto esserci più truppe, ma sai una cosa? La risposta è stata che abbiamo ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... niente truppe di sorta
OBAMA: Solo poche settimane fa hai indicato che avremmo ancora truppe in Iraq
ROMNEY: No, io ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... Mi dispiace che sia un ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Tu - tu ...
ROMNEY: ... questo è un - ho indicato ...
(CROSSTALK)
OBAMA: ... grande discorso
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... Ho indicato che non sei riuscito a stabilire uno stato ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore?
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... di un accordo di forze alla fine del conflitto esistente
OBAMA: Governatore - qui - ecco - ecco una cosa ...
(CROSSTALK)
OBAMA: ... ecco una cosa che ho imparato come comandante in capo
(CROSSTALK)
SCHIEFFER: Lascialo rispondere ...
OBAMA: Devi essere chiaro, sia ai nostri alleati che ai nostri nemici, su dove ti trovi e cosa intendi. Hai appena tenuto un discorso qualche settimana fa in cui hai detto che avremmo ancora truppe in Iraq. Questa non è una ricetta per assicurarsi che stiamo sfruttando le opportunità e affrontando le sfide del Medio Oriente
Ora, è assolutamente vero che non possiamo semplicemente affrontare queste sfide militarmente. E quindi quello che ho fatto durante la mia presidenza e continuerò a fare è, numero uno, assicurarmi che questi paesi stiano sostenendo i nostri sforzi antiterrorismo
Numero due, assicurati che rispettino i nostri interessi nella sicurezza di Israele, perché è un vero amico e il nostro più grande alleato nella regione
Numero tre, dobbiamo assicurarci di proteggere le minoranze religiose e le donne perché questi paesi non possono svilupparsi a meno che tutta la popolazione, non solo la metà, si stia sviluppando
Numero quattro, dobbiamo sviluppare la loro economia - le loro capacità economiche
Ma il numero cinque, l'altra cosa che dobbiamo fare è riconoscere che non possiamo continuare a costruire la nazione in queste regioni. Parte della leadership americana si sta assicurando che stiamo costruendo la nazione qui a casa. Ciò ci aiuterà a mantenere il tipo di leadership americana di cui abbiamo bisogno
13:47 in video
SCHIEFFER: Permettetemi di intercettare la seconda domanda di argomento in questo segmento sul Medio Oriente e così via, e cioè, avete entrambi menzionato - alluso a questo, e cioè alla Siria
La guerra in Siria si è ora diffusa in Libano. Abbiamo, cosa, più di 100 persone che sono state uccise lì in una bomba. Lì c'erano manifestazioni, otto persone morte
Signor Presidente, è passato più di un anno da quando l'hai visto - hai detto ad Assad che doveva andare. Da allora sono morti 30.000 siriani. Abbiamo avuto 300.000 rifugiati
La guerra continua. Lui è ancora lì. Dovremmo rivalutare la nostra politica e vedere se possiamo trovare un modo migliore per influenzare gli eventi lì? O è anche possibile?
E tu vai per primo, signore
14:32 in video
OBAMA: Quello che abbiamo fatto è organizzare la comunità internazionale, dicendo che Assad deve andare. Abbiamo mobilitato sanzioni contro quel governo. Ci siamo assicurati che siano isolati. Abbiamo fornito assistenza umanitaria e stiamo aiutando l'organizzazione dell'opposizione e siamo particolarmente interessati a garantire che stiamo mobilitando le forze moderate all'interno della Siria
Ma alla fine, i siriani dovranno determinare il proprio futuro. E quindi tutto ciò che stiamo facendo, lo stiamo facendo in consultazione con i nostri partner nella regione, incluso Israele, che ovviamente ha un enorme interesse nel vedere cosa succede in Siria; coordinarsi con la Turchia e altri paesi della regione che hanno un grande interesse in questo
Questo - quello che stiamo vedendo in Siria è straziante, ed è per questo che faremo tutto il possibile per assicurarci di aiutare l'opposizione. Ma dobbiamo anche riconoscere che, sai, per noi rimanere più impigliati militarmente in Siria è un passo serio, e dobbiamo farlo assicurandoci assolutamente di sapere chi stiamo aiutando; che non stiamo mettendo le braccia nelle mani di persone che alla fine potrebbero farle rivoltare contro di noi o alleati nella regione
E sono fiducioso che i giorni di Assad siano contati. Ma ciò che non possiamo fare è semplicemente suggerire che, come ha suggerito il Governatore Romney, che dare armi pesanti, ad esempio, all'opposizione siriana è una semplice proposta che ci porterebbe a essere più sicuri a lungo termine.
16:03 in video
SCHIEFFER: Governatore?
ROMNEY: Bene, facciamo un passo indietro e parliamo di ciò che sta accadendo in Siria e di quanto sia importante. Innanzitutto, 30.000 persone uccise dal loro governo sono un disastro umanitario. In secondo luogo, la Siria è un'opportunità per noi perché la Siria svolge un ruolo importante in Medio Oriente, in particolare in questo momento
ROMNEY: La Siria è l'unico alleato dell'Iran nel mondo arabo. È la loro rotta verso il mare. È la via per loro per armare Hezbollah in Libano, che ovviamente minaccia il nostro alleato, Israele. E quindi vedere la Siria rimuovere Assad è una priorità molto alta per noi. Numero due, vedere un - un governo sostitutivo che è responsabile è fondamentale per noi. E infine, non vogliamo avere un coinvolgimento militare lì. Non vogliamo essere coinvolti in un conflitto militare
E quindi il corso giusto per noi, sta lavorando attraverso i nostri partner e con le nostre risorse, per identificare le parti responsabili all'interno della Siria, organizzarle, riunirle in una - in una forma di - se non governo, una forma di - di - del consiglio che può assumere la guida in Siria. E poi assicurati di avere le braccia necessarie per difendersi. Dobbiamo assicurarci che non abbiano le braccia che finiscono nelle mani sbagliate. Quelle braccia potrebbero essere usate per farci del male lungo la strada. Dobbiamo assicurarci anche di coordinare questo sforzo con i nostri alleati, e in particolare con - con Israele
Ma i sauditi e il Qatar e - e i turchi sono tutti molto preoccupati per questo. Sono disposti a lavorare con noi. Dobbiamo compiere uno sforzo di leadership molto efficace in Siria, assicurandoci che gli insorti siano armati e che gli insorti che diventano armati siano persone che saranno le parti responsabili. Riconosci: credo che Assad debba andare. Credo che andrà. Ma credo - vogliamo assicurarci di avere i rapporti di amicizia con le persone che prendono il suo posto, i passi che negli anni a venire vediamo la Siria come - come un amico, e la Siria come una parte responsabile nel mezzo est
Questo - questa è un'opportunità fondamentale per l'America. E quello di cui ho paura è che abbiamo guardato nell'ultimo anno o giù di lì, prima il presidente ha detto, beh, lasceremo che le Nazioni Unite se ne occupino. E Assad - mi scusi, è arrivata Kofi Annan e ha detto che avremmo tentato di avere un cessate il fuoco. Non ha funzionato. Poi andò dai russi e disse: vediamo se riesci a fare qualcosa. Dovremmo svolgere il ruolo di leader lì, non sul campo con i militari
SCHIEFFER: Va bene
ROMNEY: ... per il ruolo di leader
OBAMA: Stiamo giocando il ruolo di leader. Abbiamo organizzato gli Amici della Siria. Stiamo mobilitando il sostegno umanitario e il sostegno all'opposizione. E ci stiamo assicurando che quelli che aiutiamo siano quelli che saranno nostri amici a lungo termine e amici dei nostri alleati nella regione a lungo termine. Ma torniamo in Libia, perché questo è un esempio di come facciamo le scelte. Quando siamo entrati in Libia, e siamo riusciti a fermare immediatamente il massacro lì, a causa delle circostanze uniche e della coalizione che avevamo contribuito a organizzare. Dobbiamo anche assicurarci che Moammar Gheddafi non ci sia rimasto
E a credito del governatore, ci hai supportato andando in Libia e nella coalizione che abbiamo organizzato. Ma quando arrivò il momento di assicurarsi che Gheddafi non rimase al potere, che fu catturato, Governatore, il tuo suggerimento fu che questo era un creep di missione, che questo era un pasticcio di missione
Immagina se fossimo usciti a quel punto. Sai, Moammar Gheddafi aveva più sangue americano nelle sue mani di qualsiasi altro individuo diverso da Osama bin Laden. E così avremmo assicurato di aver finito il lavoro. Questo è parte del motivo per cui i libici stanno con noi
Ma lo abbiamo fatto in modo attento e ponderato, assicurandoci di sapere con chi avevamo a che fare, che quelle forze di moderazione sul campo erano quelle con cui potevamo lavorare e che dovevamo prendere lo stesso tipo di costante, riflessivo leadership quando si tratta della Siria. Questo è esattamente quello che stiamo facendo
SCHIEFFER: Governatore, posso solo chiederti, andresti al di là di ciò che l'amministrazione farebbe, come ad esempio, inseriresti in zone di non volo sulla Siria?
ROMNEY: Non voglio coinvolgere i nostri militari in Siria. Non credo che ci sia la necessità di mettere i nostri militari in Siria in questa fase. Non lo prevedo in futuro
Come ho indicato, i nostri obiettivi sono sostituire Assad e disporre di un nuovo governo che sia amichevole con noi, un governo responsabile, se possibile. E voglio assicurarmi che si armino e abbiano le armi necessarie per difendersi, ma anche per rimuovere - per rimuovere Assad
Ma non voglio vedere un coinvolgimento militare da parte nostra - delle nostre truppe
SCHIEFFER: Bene -
ROMNEY: E non è così, non sarà necessario
Noi - abbiamo, con i nostri partner nella regione, abbiamo risorse sufficienti per supportare quei gruppi. Ma guarda, è successo da un anno. Questo è un momento - questo avrebbe dovuto essere un momento per la leadership americana. Avremmo dovuto assumere un ruolo guida, non militarmente, ma un ruolo guida organizzativo e governativo per riunire le parti; per trovare le parti responsabili
Come sentite dalle fonti di intelligence anche oggi, gli insorti sono molto disparati. Non si sono uniti. Non hanno formato un gruppo di unità, un consiglio di qualche tipo. Questo deve succedere. L'America può aiutare ciò che accade. E dobbiamo assicurarci che abbiano le armi di cui hanno bisogno per svolgere il ruolo molto importante che si sta liberando di Assad
SCHIEFFER: Possiamo ottenere una risposta rapida, signor Presidente, perché voglio ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Beh, sarò ... sarò molto veloce. Quello che hai appena sentito dire dal Governatore Romney è che non ha idee diverse. E questo perché stiamo facendo esattamente quello che dovremmo fare per cercare di promuovere una leadership siriana moderata e una - una transizione efficace in modo da far uscire Assad. Questo è il tipo di leadership che abbiamo dimostrato. Questo è il tipo di leadership che continueremo a mostrare
SCHIEFFER: Posso chiederti, sai, durante le turbolenze egiziane, è arrivato un momento in cui hai detto che era tempo che il presidente Mubarak andasse
OBAMA: Giusto
SCHIEFFER: Alcuni nella tua amministrazione hanno pensato che forse avremmo dovuto aspettare un po '. Hai qualche rimpianto a riguardo?
OBAMA: No, perché penso che l'America debba resistere alla democrazia. L'idea che avremmo carri armati investiti da quei giovani che si trovavano in Tahrir Square, non è il tipo di leadership americana di cui parlava John F. Kennedy 50 anni fa
Ma quello che ho anche detto è che ora che hai un governo democraticamente eletto in Egitto, devono assicurarsi che si assumano la responsabilità di proteggere le minoranze religiose. E abbiamo esercitato una pressione significativa su di loro per assicurarci che lo stiano facendo; riconoscere i diritti delle donne, che è fondamentale in tutta la regione. Questi paesi non possono svilupparsi se le giovani donne non ricevono il tipo di istruzione di cui hanno bisogno
Devono rispettare il loro trattato con Israele. Questa è una linea rossa per noi, perché non è in gioco solo la sicurezza di Israele, ma è in gioco la nostra sicurezza se questo si svela
Devono assicurarsi di collaborare con noi quando si parla di antiterrorismo
E li aiuteremo per quanto riguarda lo sviluppo della propria economia, perché alla fine ciò che sta per rendere la rivoluzione egiziana un successo per il popolo egiziano, ma anche per il mondo, è se quei giovani che si sono radunati lì vedono opportunità
Le loro aspirazioni sono simili a quelle dei giovani qui. Vogliono un lavoro, vogliono essere sicuri che i loro figli stiano andando in una buona scuola. Vogliono assicurarsi di avere un tetto sopra la testa e di avere le prospettive di una vita migliore in futuro
E quindi una delle cose che abbiamo fatto è, ad esempio, organizzare conferenze sull'imprenditoria con questi egiziani per dare loro un'idea di come possono iniziare a ricostruire la loro economia in modo non corrotto, trasparente. Ma ciò che è importante anche per noi è capire che affinché l'America abbia successo in questa regione ci sono alcune cose che dovremo fare anche qui a casa
Sai, una delle sfide dell'ultimo decennio è che abbiamo fatto esperimenti nella costruzione della nazione in luoghi come l'Iraq e l'Afghanistan e abbiamo trascurato, ad esempio, lo sviluppo della nostra economia, i nostri settori energetici, il nostro sistema di istruzione. Ed è molto difficile per noi proiettare la leadership in tutto il mondo quando non stiamo facendo ciò che dobbiamo fare ...
SCHIEFFER: Governatore Romney, voglio sentire la tua risposta a questo, ma vorrei solo chiederti, ti saresti bloccato con Mubarak?
ROMNEY: No. Credo, come ha indicato il presidente, e ha detto al momento che ho sostenuto la sua - la sua azione lì. L'ho sentito - vorrei che avessimo avuto una visione migliore del futuro
Vorrei che, guardando indietro all'inizio del mandato del presidente e anche più indietro di quello, avremmo riconosciuto che c'era una crescente energia e passione per la libertà in quella parte del mondo e che avremmo lavorato di più in modo aggressivo con il nostro amico e con altri amici nella regione per farli passare a una forma di governo più rappresentativa, in modo tale da non esplodere come ha fatto
Ma una volta esploso, ho sentito lo stesso del presidente, che sono queste voci di libertà e le strade dell'Egitto, dove le persone che parlavano dei nostri principi e il presidente Mubarak avevano fatto cose inimmaginabili e l'idea di schiacciare la sua gente non era qualcosa che avremmo potuto sostenere
Vorrei fare un passo indietro e parlare di ciò che penso che la nostra missione debba essere in Medio Oriente e ancora più in generale, perché il nostro scopo è quello di assicurarci che il mondo sia più - è pacifico. Vogliamo un pianeta pacifico. Vogliamo che le persone possano godersi la vita e sapere che avranno un futuro luminoso e prospero, non essere in guerra. Questo è il nostro scopo
E il mantello della leadership per la - promozione dei principi di pace è caduto in America. Non l'abbiamo chiesto. Ma è un onore che ce l'abbiamo
Ma per noi essere in grado di promuovere quei principi di pace ci impone di essere forti. E questo inizia con una forte economia qui a casa. Sfortunatamente, l'economia non è più forte. Quando il - quando il presidente dell'Iraq - mi scusa, dell'Iran, Ahmadinejad, dice che il nostro debito non ci rende un grande paese, è una cosa spaventosa
L'ex capo dello - Joint Chiefs of Staff ha dichiarato che - L'ammiraglio Mullen ha affermato che il nostro debito è la più grande minaccia alla sicurezza nazionale che affrontiamo. Questo - abbiamo indebolito la nostra economia. Abbiamo bisogno di un'economia forte
Dobbiamo anche avere un forte esercito. I nostri militari non sono secondi a nessuno al mondo. Siamo benedetti con soldati fantastici, tecnologia e intelligenza straordinarie. Ma l'idea di un trilione di dollari in tagli attraverso sequestri e tagli di bilancio ai militari cambierebbe questo. Dobbiamo avere forti alleati. La nostra associazione e connessione con i nostri alleati è essenziale per la forza dell'America. Siamo la grande nazione che ha alleati, 42 alleati e amici in tutto il mondo.
ROMNEY: E, infine, dobbiamo rispettare i nostri principi. E se siamo forti in ognuna di queste cose, l'influenza americana crescerà. Ma sfortunatamente, in nessuna parte del mondo l'influenza dell'America crescerà. Ma sfortunatamente, in nessuna parte del mondo l'influenza americana oggi è maggiore di quanto non fosse quattro anni fa
SCHIEFFER: Va bene
ROMNEY: E questo perché siamo diventati più deboli in ognuno di quei quattro ...
(CROSSTALK)
SCHIEFFER: ... avrai la possibilità di rispondere a questo, perché questo è un perfetto seguito nel nostro prossimo segmento, e cioè qual è il ruolo dell'America nel mondo? E questa è la domanda. Cosa vedi ognuno di voi come il nostro ruolo nel mondo, e credo, Governatore Romney, è la tua occasione per andare per primo
ROMNEY: Beh, io - credo assolutamente che l'America abbia una - una responsabilità e il privilegio di aiutare a difendere la libertà e promuovere i principi che - che rendono il mondo più pacifico. E questi principi includono diritti umani, dignità umana, libera impresa, libertà di espressione, elezioni. Perché quando ci sono le elezioni, le persone tendono a votare per la pace. Non votano per la guerra. Quindi vogliamo promuovere quei principi in tutto il mondo. Riconosciamo che ci sono luoghi di conflitto nel mondo
Vogliamo porre fine a tali conflitti nella misura umanamente possibile. Ma per poter adempiere al nostro ruolo nel mondo, l'America deve essere forte. L'America deve guidare. E affinché ciò accada, dobbiamo rafforzare la nostra economia qui a casa. Non puoi avere 23 milioni di persone che lottano per ottenere un lavoro. Non puoi avere un'economia che negli ultimi tre anni continui a rallentare il suo tasso di crescita. Non puoi avere figli che escono dal college, metà di loro non riescono a trovare un lavoro oggi, o un lavoro che è commisurato al loro diploma universitario. Dobbiamo far andare avanti la nostra economia
E i nostri militari, dobbiamo rafforzare i nostri militari a lungo termine. Non sappiamo cosa ci lancerà il mondo lungo la strada. Noi - oggi prendiamo decisioni in campo militare che - dovremo affrontare sfide che non possiamo immaginare. Nei dibattiti del 2000, per esempio, non si parlava di terrorismo. E un anno dopo, l'11 settembre è successo. Quindi, dobbiamo prendere decisioni basate sull'incertezza, e questo significa un forte esercito. Non taglierò il nostro budget militare. Dobbiamo anche sostenere i nostri alleati. Io - penso che la tensione esistente tra Israele e gli Stati Uniti sia stata molto sfortunata
Penso anche che estrarre il nostro programma di difesa antimissile dalla Polonia nel modo in cui lo abbiamo fatto sia stato anche sfortunato in termini, se vuoi, di interrompere la relazione in qualche modo che esisteva tra di noi
E poi, naturalmente, per quanto riguarda il rispetto dei nostri principi, quando - quando gli studenti sono scesi in piazza a Teheran e le persone hanno protestato, si è verificata la Rivoluzione Verde, per il silenzio del presidente ho pensato che fosse un errore enorme. Dobbiamo difendere i nostri principi, difendere i nostri alleati, difendere un esercito forte e difendere un'economia più forte
SCHIEFFER: Signor Presidente?
OBAMA: L'America rimane l'unica nazione indispensabile. E il mondo ha bisogno di un'America forte, ed è più forte ora di quando sono entrato in carica
Poiché abbiamo posto fine alla guerra in Iraq, siamo riusciti a concentrare la nostra attenzione non solo sulla minaccia terroristica, ma anche sull'avvio di un processo di transizione in Afghanistan
Ci ha anche permesso di concentrarci su alleanze e relazioni che erano state trascurate per un decennio
E il Governatore Romney, le nostre alleanze non sono mai state più forti, in Asia, in Europa, in Africa, con Israele, dove abbiamo una cooperazione militare e di intelligence senza precedenti, incluso il trattamento della minaccia iraniana
Ma anche quello che siamo riusciti a fare è posizionarci in modo da poter iniziare a ricostruire l'America, ed è quello che fa il mio piano. Fare in modo che stiamo riportando la produzione sulle nostre coste in modo da creare posti di lavoro qui, come abbiamo fatto con l'industria automobilistica, senza premiare le aziende che spediscono lavori all'estero
Assicurandoci di avere il miglior sistema educativo al mondo, inclusa la riqualificazione dei nostri lavoratori per i lavori di domani
Fare tutto il possibile per controllare la nostra energia. Abbiamo ridotto le nostre importazioni di petrolio al livello più basso in due decenni perché abbiamo sviluppato petrolio e gas naturale. Ma dobbiamo anche sviluppare tecnologie per l'energia pulita che ci consentano di dimezzare le nostre esportazioni entro il 2020. Questo è il tipo di leadership che dobbiamo dimostrare
E dobbiamo assicurarci di ridurre il nostro deficit. Sfortunatamente, il piano del Governatore Romney non lo fa. Dobbiamo farlo in modo responsabile tagliando le spese che non ci servono, ma chiedendo anche ai più ricchi di pagare un po 'di più. In questo modo possiamo investire nella ricerca e nella tecnologia che ci ha sempre tenuti all'avanguardia
Ora, il governatore Romney ha adottato un approccio diverso durante questa campagna. Sia in patria che all'estero, ha proposto politiche sbagliate e sconsiderate. Ha elogiato George Bush come un buon amministratore economico e Dick Cheney come qualcuno - che mostra grande saggezza e giudizio. E riportarci a quel tipo di strategie che ci ha portato in questo pasticcio non è il modo in cui manterremo la leadership nel 21 ° secolo
SCHIEFFER: Governatore Romney, politiche "sbagliate e sconsiderate"?
ROMNEY: Ho una politica per il futuro e un'agenda per il futuro. E quando si tratta della nostra economia qui a casa, so cosa serve per creare 12 milioni di nuovi posti di lavoro e aumentare la retribuzione da portare a casa. E quello che abbiamo visto negli ultimi quattro anni è qualcosa che non voglio vedere nei prossimi quattro anni
Il presidente ha detto che ormai saremmo una disoccupazione del 5,4 per cento. Mancano 9 milioni di posti di lavoro. Farò lavorare di nuovo l'America e vedrò di nuovo aumentare i salari da portare a casa, e lo farò con cinque semplici passaggi. Numero uno, avremo l'indipendenza energetica nordamericana. Lo faremo sfruttando appieno petrolio, carbone, gas, nucleare e le nostre energie rinnovabili
Numero due, aumenteremo il nostro commercio. Il commercio cresce di circa il 12% all'anno. Raddoppia circa ogni cinque anni circa. Possiamo fare di meglio, in particolare in America Latina. Le opportunità per noi in America Latina non le abbiamo sfruttate appieno. È un dato di fatto, l'economia dell'America Latina è quasi grande quanto l'economia della Cina. Siamo tutti concentrati sulla Cina. L'America Latina è un'enorme opportunità per noi: fuso orario, opportunità linguistiche
Numero tre, dovremo avere programmi di formazione che funzionino per i nostri lavoratori e le scuole che alla fine mettano al primo posto i genitori, gli insegnanti e i bambini, e i sindacati degli insegnanti dovranno andare dietro
E poi dovremo arrivare a un budget equilibrato. Non possiamo aspettarci che imprenditori e aziende grandi e piccole prendano i risparmi di una vita o i soldi della loro azienda e investano in America se pensano che stiamo andando verso la Grecia. Ed è qui che andiamo proprio ora, a meno che non riusciamo finalmente a liberarci di questa spesa e indebitamento. E ci metterò sulla buona strada per un bilancio equilibrato
E infine, numero cinque, dobbiamo difendere le piccole imprese. La piccola impresa è il luogo di lavoro. Due terzi del nostro lavoro provengono da piccole imprese. Con questa amministrazione, la formazione di nuove imprese è scesa al livello più basso degli ultimi 30 anni. Voglio riportarlo indietro e recuperare buoni posti di lavoro e aumento della retribuzione da portare a casa
OBAMA: Parliamo di ciò di cui abbiamo bisogno per competere. Prima di tutto, il Governatore Romney parla di piccole imprese. Ma, Governatore, quando eri in Massachusetts, lo sviluppo delle piccole imprese era al 48 ° posto, penso a 50 stati del Massachusetts, perché le politiche che stai promuovendo in realtà non aiutano le piccole imprese
E il modo in cui definisci le piccole imprese include le persone ai vertici. E includono me e te. Non è questo il tipo di promozione delle piccole imprese di cui abbiamo bisogno. Ma facciamo un esempio che sappiamo che farà la differenza nel 21 ° secolo e questa è la nostra politica educativa. Non abbiamo avuto molte possibilità di parlarne nell'ultimo dibattito
Sai, sotto la mia guida, ciò che abbiamo fatto è l'educazione riformata, lavorare con i governatori, 46 stati. Abbiamo visto progressi e progressi nelle scuole che stavano vivendo momenti terribili. E stanno finalmente iniziando a fare progressi
E quello che ora voglio fare è assumere più insegnanti, specialmente in matematica e scienze, perché sappiamo che siamo rimasti indietro quando si tratta di matematica e scienze. E quegli insegnanti possono fare la differenza
Ora, Governatore Romney, quando ti è stato chiesto dagli insegnanti se questo avrebbe aiutato o meno l'economia a crescere, hai detto che questo non avrebbe aiutato l'economia a crescere
OBAMA: Quando ti è stato chiesto di ridurre le dimensioni delle classi, hai detto che le dimensioni delle classi non fanno differenza
Ma ti dico che, se parli con gli insegnanti, loro ti diranno che fa la differenza. E se abbiamo insegnanti di matematica che sono in grado di fornire il tipo di supporto di cui hanno bisogno per i nostri figli, questo è ciò che determinerà se le nuove attività vengono create qui. Le aziende localizzeranno qui a seconda che abbiamo la forza lavoro più qualificata
E i tipi di proposte di budget che hai avanzato, quando non chiediamo a te o me di pagare un centesimo in più in termini di riduzione del deficit, ma riduciamo invece il sostegno all'istruzione, il che sta minando la nostra competitività a lungo termine . Ciò non è positivo per la posizione dell'America nel mondo e il mondo se ne accorge
SCHIEFFER: Vorrei tornare alla politica estera
(CROSSTALK)
SCHIEFFER: Posso solo tornare ...
ROMNEY: Beh - bene, devo parlare un momento ...
SCHIEFFER: OK
ROMNEY: ... se mi permetti, Bob, solo di educazione ...
SCHIEFFER: OK
ROMNEY: ... perché sono ... Sono così orgoglioso dello stato di cui ho avuto la possibilità di essere governatore
Ogni due anni facciamo dei test per vedere come stanno andando i nostri figli. La quarta elementare e la terza media sono testate in inglese e matematica. Mentre ero governatore, ero orgoglioso che i nostri alunni di quarta elementare uscissero al numero uno di tutti i 50 stati in inglese, e poi anche in matematica. E i nostri alunni di terza media numero uno in inglese e anche in matematica. La prima volta uno stato è stato il numero uno in tutte e quattro le misure
Come abbiamo fatto? Bene, repubblicani e democratici si sono riuniti su una base bipartisan per mettere in atto principi educativi incentrati sull'avere grandi insegnanti in classe
OBAMA: Dieci anni prima ...
ROMNEY: E quello era - quello era - quello era ciò che ci permetteva di diventare lo stato numero uno nella nazione
OBAMA: Ma sono passati 10 anni prima che entrassi in carica
(CROSSTALK)
OBAMA: E poi hai tagliato la spesa per l'istruzione quando sei entrato in carica
ROMNEY: Il primo - il primo - il primo - e abbiamo mantenuto le nostre scuole al primo posto nella nazione. Sono ancora il numero uno oggi
SCHIEFFER: Va bene
ROMNEY: E i principi che abbiamo messo in atto, abbiamo anche dato ai bambini non solo un esame di laurea che determinava se fossero all'altezza delle abilità necessarie per essere in grado di competere, ma anche se si fossero laureati nel quarto della loro classe, hanno ottenuto un giro di quattro anni senza tasse scolastiche presso qualsiasi istituzione pubblica del Massachusetts di istruzione superiore
OBAMA: È successo prima che tu entrassi in carica
SCHIEFFER: Governatore ...
ROMNEY: In realtà era il mio, in realtà, signor Presidente. Hai sbagliato questo fatto
(CROSSTALK)
SCHIEFFER: Fammi capire - Voglio provare a spostarlo, perché ne abbiamo sentito parlare negli altri dibattiti
Governatore, dici di volere un militare più grande. Vuoi una Marina più grande. Non vuoi tagliare le spese per la difesa. Quello che voglio chiederti: stavamo parlando di problemi finanziari in questo paese. Dove hai intenzione di ottenere i soldi?
ROMNEY: Bene, torniamo e parliamo dell'esercito, ma fino in fondo. Prima di tutto, lo vedrò dall'inizio: taglieremo circa il 5 percento del budget discrezionale, esclusi i militari. Questo è il numero uno
SCHIEFFER: Ma puoi farlo senza guidare più a fondo ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: La buona notizia è (impercettibile). Sarei felice di vederti dare un'occhiata. Vieni sul nostro sito web. Osserva come raggiungere un bilancio in pareggio entro 8-10 anni. Lo facciamo ottenendo - riducendo la spesa in un'intera serie di programmi. A proposito, il numero uno di cui mi sbarazzo è Obamacare
Ci sono un certo numero di cose che suonano bene, ma francamente, non possiamo permettercele. E quello non suona bene e non è conveniente. Quindi me ne sbarazzerei dal primo giorno. Per quanto umanamente possibile, lo tiriamo fuori. Prendiamo un programma dopo l'altro che non dobbiamo assolutamente avere e ci liberiamo di loro
Numero due, prendiamo alcuni programmi che stiamo facendo per mantenere, come Medicaid, che è un programma per i poveri; prenderemo quel programma di assistenza sanitaria per i poveri e lo daremo agli Stati perché funzionino perché gli Stati gestiscono questi programmi in modo più efficiente
Come governatore, ho pensato per favore, dammi questo programma. Posso gestirlo in modo più efficiente rispetto al governo federale e gli stati, a proposito, lo stanno dimostrando. Stati come l'Arizona, il Rhode Island hanno preso questi - questi dollari Medicaid; hanno dimostrato di poter eseguire questi programmi in modo più conveniente. Voglio fare queste due cose e ottenere questo - portare questo ad un bilancio in pareggio con otto - otto a 10 anni
Ma i militari - torniamo ai militari, però
(CROSSTALK) SCHIEFFER: Questo è quello che sto provando ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Avrebbe dovuto rispondere alla prima domanda
OBAMA: Senti, il Governatore Romney ha chiesto $ 5 trilioni di tagli alle tasse che dice che pagherà chiudendo le detrazioni. Ora, la matematica non funziona, ma continua a sostenere che lo farà. Vuole quindi spendere altri 2 trilioni di dollari in spese militari che i nostri militari non chiedono
Ora, tieni presente che le nostre spese militari sono aumentate ogni singolo anno in cui sono stato in carica. Spendiamo di più per i nostri militari rispetto ai prossimi 10 paesi messi insieme; Cina, Russia, Francia, Regno Unito, tu lo chiami. I prossimi 10. E quello che ho fatto è stato lavorare con i nostri capi di staff congiunti a cui pensare, di cosa avremo bisogno in futuro per assicurarci di essere al sicuro?
E questo è il budget che abbiamo presentato. Ma ciò che non puoi fare è spendere $ 2 trilioni in spese militari aggiuntive che l'esercito non sta chiedendo, $ 5 trilioni in tagli fiscali. Dici che lo pagherai chiudendo scappatoie e detrazioni, senza nominare quali sono quelle scappatoie e detrazioni. E poi in qualche modo avrai anche a che fare con il deficit che abbiamo già. La matematica semplicemente non funziona. Ma quando si tratta dei nostri militari, ciò a cui dobbiamo pensare non è, sai solo i budget, dobbiamo pensare alle capacità
Dobbiamo pensare alla sicurezza informatica. Dobbiamo parlare di spazio. Questo è esattamente ciò che fa il nostro budget, ma è guidato dalla strategia. Non è guidato dalla politica. Non è guidato dai membri del Congresso e da ciò che vorrebbero vedere. È guidato, di cosa avremo bisogno per proteggere il popolo americano? Questo è esattamente ciò che fa il nostro bilancio e ci consente anche di ridurre il nostro deficit, il che rappresenta un grave problema di sicurezza nazionale. Perché dobbiamo assicurarci che la nostra economia sia forte in patria in modo da poter proiettare il potere militare all'estero
ROMNEY: Sono contento di avere bilanci bilanciati. Sono stato nel mondo degli affari per 25 anni. Se non hai bilanciato il tuo budget, hai fallito. Sono andato alle Olimpiadi che erano sbilanciate, ci siamo trovati in equilibrio e ci siamo riusciti. Ho avuto la possibilità di essere governatore di uno stato. Quattro anni di fila, democratici e repubblicani si sono riuniti per bilanciare il bilancio. Riduciamo le tasse 19 volte ed equilibriamo il nostro budget. Il presidente non ha ancora equilibrato un budget. Mi aspetto di avere l'opportunità di farlo da solo
SCHIEFFER: Va bene
ROMNEY: Sarò in grado di bilanciare il budget
Parliamo di spese militari, e questo è tutto
(CROSSTALK)
SCHIEFFER: trenta secondi
ROMNEY: La nostra Marina è vecchia - mi scusi, la nostra Marina è più piccola ora che in qualsiasi momento dal 1917. La Marina ha detto che avevano bisogno di 313 navi per svolgere la loro missione. Ora siamo a meno di 285. Scendiamo verso il basso 200 se attraversiamo un sequestro. Questo è inaccettabile per me
Voglio assicurarmi di avere le navi richieste dalla nostra Marina. La nostra Air Force è più vecchia e più piccola che mai da quando è stata fondata nel 1947
Siamo cambiati per la prima volta da quando FDR - da quando abbiamo avuto il FDR - abbiamo sempre avuto la strategia di dire che potevamo combattere in due conflitti contemporaneamente. Ora stiamo cambiando in un conflitto. Guarda, questa, a mio avviso, è la massima responsabilità del Presidente degli Stati Uniti, che è di mantenere la sicurezza del popolo americano
E non taglierò il nostro bilancio militare di un trilione di dollari, che è una combinazione dei tagli di bilancio che il presidente ha fatto, così come i tagli di sequestro. Ciò, a mio avviso, sta facendo - sta rendendo il nostro futuro meno sicuro e meno sicuro
OBAMA: Bob, devo solo commentare questo
Prima di tutto, il sequestratore non è qualcosa che ho proposto. È qualcosa che il Congresso ha proposto. Non succederà
Il budget di cui stiamo parlando non sta riducendo le nostre spese militari. Lo sta mantenendo
Ma penso che il Governatore Romney forse non abbia trascorso abbastanza tempo a vedere come funzionano i nostri militari
Lei ha citato la Marina, per esempio, e che abbiamo meno navi rispetto a noi nel 1916. Bene, governatore, abbiamo anche meno cavalli e baionette, perché la natura dei nostri militari è cambiata. Abbiamo queste cose chiamate portaerei, dove gli aerei atterrano su di esse. Abbiamo queste navi che vanno sott'acqua, sottomarini nucleari
OBAMA: E quindi la domanda non è un gioco di Battleship, in cui contiamo gli slip. Sono le nostre capacità. E così quando mi siedo con il segretario della Marina e i capi di stato maggiore congiunti, determiniamo come saremo in grado di soddisfare al meglio tutte le nostre esigenze di difesa in un modo che mantiene anche la fiducia con le nostre truppe, che rende anche sicuri che i nostri veterani abbiano il tipo di supporto di cui hanno bisogno quando tornano a casa
OBAMA: E questo non si riflette nel tipo di budget che stai proponendo perché semplicemente non funziona
SCHIEFFER: Va bene
OBAMA: E, sai, abbiamo visitato un po 'il sito Web e ancora non funziona
SCHIEFFER: Molto da coprire. Vorrei: mi piacerebbe passare al segmento successivo: linee rosse, Israele e Iran
O uno di voi - e avrete due minuti - e, Presidente Obama, lei avrà il primo tentativo in questo - sarebbe disposto a dichiarare che un attacco a Israele è un attacco agli Stati Uniti, che, ovviamente, è la stessa promessa che facciamo ai nostri stretti alleati come il Giappone
E se tu facessi una tale dichiarazione, ciò non scoraggerebbe l'Iran? Certamente ha scoraggiato l'Unione Sovietica per molto, molto tempo quando l'abbiamo fatto - abbiamo fatto - abbiamo fatto quella promessa ai nostri alleati
Signor Presidente?
OBAMA: Prima di tutto, Israele è un vero amico. È il nostro più grande alleato nella regione. E se Israele viene attaccato, l'America starà con Israele. L'ho chiarito durante la mia presidenza. E...
SCHIEFFER: Quindi stai dicendo che abbiamo già fatto quella dichiarazione
OBAMA: Starò con Israele se vengono attaccati. E questo è il motivo per cui, lavorando con Israele, abbiamo creato la più forte cooperazione militare e di intelligence tra i nostri due paesi nella storia
In effetti, questa settimana effettueremo il più grande esercizio militare con Israele nella storia, proprio questa settimana. Ma per la questione dell'Iran, fintanto che sono presidente degli Stati Uniti, l'Iran non avrà un'arma nucleare. L'ho chiarito quando sono entrato in carica
OBAMA: Abbiamo quindi organizzato la coalizione più forte e le sanzioni più forti contro l'Iran nella storia, e sta paralizzando la loro economia. La loro valuta è diminuita dell'80%. La loro produzione di petrolio è precipitata al livello più basso da quando hanno combattuto una guerra con l'Iraq 20 anni fa. Quindi la loro economia è in rovina
E la ragione per cui l'abbiamo fatto è perché un Iran nucleare è una minaccia per la nostra sicurezza nazionale ed è una minaccia per la sicurezza nazionale di Israele. Non possiamo permetterci di organizzare una corsa agli armamenti nucleari nella regione più instabile del mondo
L'Iran è uno sponsor statale del terrorismo. E per loro poter fornire tecnologia nucleare agli attori non statali, è inaccettabile. E hanno detto che vogliono vedere Israele cancellato dalla mappa
Quindi il lavoro che abbiamo svolto in merito alle sanzioni ora offre all'Iran una scelta. Possono prendere la strada diplomatica e terminare il loro programma nucleare o dovranno affrontare un mondo unito e un presidente degli Stati Uniti, io, che abbiamo detto che non prenderemo nessuna opzione dal tavolo
Il disaccordo che ho con il Governatore Romney è che, nel corso di questa campagna, ha spesso parlato come se dovessimo intraprendere azioni militari premature. Penso che sarebbe un errore, perché quando ho mandato giovani in pericolo, capisco sempre che è l'ultima risorsa, non la prima
SCHIEFFER: due minuti
ROMNEY: Beh, prima di tutto, voglio sottolineare lo stesso punto in cui il presidente è pazzo, e cioè che se sono presidente degli Stati Uniti, quando sono presidente degli Stati Uniti, staremo con Israele
E se Israele viene attaccato, abbiamo le spalle, non solo diplomaticamente, non solo culturalmente, ma militarmente. Questo è il numero uno
Numero due, per quanto riguarda l'Iran e la minaccia dell'Iran, non c'è dubbio che un Iran nucleare, un Iran capace di nucleare è inaccettabile per l'America. Presenta una minaccia non solo ai nostri amici, ma alla fine una minaccia per noi avere l'Iran con materiale nucleare, armi nucleari che potrebbero essere usate contro di noi o che potrebbero essere una minaccia per noi
ROMNEY: È anche essenziale per noi capire quale sia la nostra missione in Iran, e cioè dissuadere l'Iran dall'avere un'arma nucleare con mezzi pacifici e diplomatici. E le sanzioni paralizzanti sono qualcosa che ho chiamato cinque anni fa, quando ero in Israele, parlando alla Conferenza di Herzliya. Ho fatto sette passi, le sanzioni paralizzanti erano la numero uno. E funzionano. Lo stai vedendo proprio ora nell'economia. È assolutamente la cosa giusta da fare, avere sanzioni paralizzanti. Li avrei messi in atto prima. Ma è bello che li abbiamo
Numero due, qualcosa che aggiungerei oggi è che stringerei quelle sanzioni. Direi che le navi che trasportano petrolio iraniano non possono entrare nei nostri porti. Immagino l'E.U. sarei d'accordo anche con noi. Non solo le navi non potevano, ma direi che le società che stanno spostando il loro petrolio non possono, le persone che commerciano nel loro petrolio non possono. Vorrei inasprire ulteriormente tali sanzioni. In secondo luogo, intraprenderei sforzi di isolamento diplomatico. Mi assicurerei che Ahmadinejad sia incriminato ai sensi della Convenzione sul genocidio. Le sue parole equivalgono a incitamento al genocidio. Lo accuserei per questo. Vorrei anche assicurarmi che i loro diplomatici siano trattati come il paria che sono in tutto il mondo. Allo stesso modo abbiamo trattato i diplomatici di apartheid del Sudafrica
Dobbiamo aumentare i tempi di pressione, e ancora una volta sull'Iran perché qualcosa di diverso da una - una - soluzione a questo, che dice - che ferma questo - questa loro follia nucleare, è inaccettabile per l'America. E, naturalmente, un'azione militare è l'ultima risorsa. È qualcosa che uno solo - prenderebbe in considerazione solo se tutte le altre strade fossero state - era stato tentato al massimo
SCHIEFFER: Permettetemi di chiedere ad entrambi, lì - come sapete, ci sono rapporti secondo cui l'Iran e gli Stati Uniti fanno parte di un gruppo internazionale, in linea di principio hanno concordato di parlare del programma nucleare dell'Iran. Qual è il problema, se ci sono tali colloqui? Qual è l'accordo che accetteresti, signor Presidente?
OBAMA: Bene, prima di tutto quelli sono rapporti sul giornale. Non sono vere. Ma il nostro obiettivo è far riconoscere all'Iran che deve abbandonare il suo programma nucleare e rispettare le risoluzioni delle Nazioni Unite che sono state messe in atto. Perché hanno l'opportunità di rientrare nella comunità delle nazioni e noi saremmo lieti
Lì - ci sono persone in Iran che hanno le stesse aspirazioni di persone in tutto il mondo per una vita migliore. E speriamo che la loro leadership prenda la decisione giusta, ma l'accordo che accetteremo è che finiscano il loro programma nucleare. È molto semplice. E sono contento che il Governatore Romney sia d'accordo con i passi che stiamo prendendo. Sai, ci sono stati momenti, Governatore, francamente, nel corso di questa campagna, in cui sembrava che tu pensassi che avresti fatto le stesse cose che abbiamo fatto, ma le avresti pronunciate più forte e in qualche modo ... una differenza
E si scopre che il lavoro necessario per stabilire queste sanzioni paralizzanti è scrupoloso. È meticoloso. Abbiamo iniziato dal giorno in cui siamo entrati in carica. E la ragione è stata così importante - e questo è un testamento di come abbiamo ripristinato la credibilità e la forza americana nel mondo - è che dovevamo assicurarci che tutti i paesi partecipassero, anche paesi come la Russia e la Cina. Perché se siamo solo noi a imporre sanzioni, avremo sanzioni in atto da molto tempo. È perché abbiamo tutti d'accordo sul fatto che l'Iran sta subendo così tanta pressione. E dobbiamo mantenere quella pressione
C'è un accordo da concludere, e cioè che rispettano le regole che sono già state stabilite. Convincono la comunità internazionale che non stanno perseguendo un programma nucleare. Ci sono ispezioni molto invasive. Ma nel tempo, ciò che possono fare è riguadagnare credibilità. Nel frattempo, tuttavia, non allenteremo la pressione finché non avremo prove chiare che ciò avviene
E un'ultima cosa - solo - solo per sottolineare questo punto. L'orologio sta ticchettando. Non permetteremo all'Iran di impegnarsi perpetuamente in negoziati che non portano da nessuna parte. E sono stato molto chiaro con loro. Sai, a causa del coordinamento dell'intelligence che facciamo con una serie di paesi, incluso Israele, abbiamo la sensazione di quando avrebbero la capacità di scoppiare, il che significa che non saremmo in grado di intervenire in tempo per fermare il loro programma nucleare
E quell'orologio sta ticchettando. E faremo in modo che se non soddisfano le esigenze della comunità internazionale, prenderemo tutte le opzioni necessarie per assicurarci che non abbiano un'arma nucleare
SCHIEFFER: Governatore?
ROMNEY: Penso che fin dall'inizio, una delle sfide che abbiamo avuto con l'Iran è che hanno guardato a questa amministrazione e hanno ritenuto che l'amministrazione non fosse forte quanto doveva essere
Penso che abbiano visto la debolezza dove si aspettavano di trovare la forza americana. E dico che, sin dall'inizio, il presidente della sua campagna quattro anni fa, ha detto che avrebbe incontrato tutti i peggiori attori del mondo nel suo primo anno, si sarebbe seduto con Chavez e Kim Jong-il, con Castro e Presidente Ahmadinejad dell'Iran
E penso che abbiano guardato e pensato, beh, è ​​un onore insolito ricevere dal Presidente degli Stati Uniti. E poi il presidente ha iniziato quello che ho chiamato un tour di scuse, di andare in varie nazioni del Medio Oriente e criticare l'America. Penso che lo abbiano visto e visto la debolezza
Poi, quando c'erano dissidenti nelle strade di Teheran, una rivoluzione verde, con segni che dicevano, è l'America con noi, il presidente taceva. Penso che abbiano notato anche quello
E penso che quando il presidente disse che avrebbe creato la luce del giorno tra noi e Israele, anche loro se ne accorsero
Tutte queste cose hanno suggerito, credo, ai mullah iraniani che, ehi, sai, possiamo continuare a spingere qui, possiamo continuare a parlare, continueremo a girare centrifughe
Ora ci sono circa 10.000 centrifughe che fanno girare l'uranio, preparandosi a creare una minaccia nucleare per gli Stati Uniti e il mondo. Questo è inaccettabile per noi ed è essenziale che un presidente mostri forza fin dall'inizio, per chiarire cosa sia accettabile e non accettabile
E un programma nucleare iraniano non è accettabile per noi. Non devono sviluppare capacità nucleare. E il modo per assicurarsi che comprendano ciò è avere fin dall'inizio le sanzioni più severe possibili. Devono essere serrati. Il nostro isolamento diplomatico deve essere più duro. Dobbiamo accusare Ahmadinejad. Dobbiamo esercitare la pressione su di loro il più forte possibile, perché se lo facciamo, non dovremo intraprendere azioni militari
OBAMA: Bob, lasciami rispondere
Nulla di ciò che il Governatore Romney ha appena detto è vero, a cominciare da questa idea di scusarmi. Questo è stato probabilmente il più grande whopper che è stato detto nel corso di questa campagna. E ogni verificatore di fatti e ogni giornalista che lo ha esaminato, Governatore, ha detto che non è vero
E quando si tratta di inasprire le sanzioni, guarda, come ho detto prima, abbiamo inserito le sanzioni più dure e paralizzanti di sempre. E il fatto è che, mentre coordinavamo una coalizione internazionale per assicurarci che queste sanzioni fossero efficaci, eri ancora investito in una compagnia petrolifera statale cinese che stava facendo affari con il settore petrolifero iraniano
Quindi lascerò che il popolo americano decida, giudica, chi sarà più efficace e più credibile quando si tratta di imporre sanzioni paralizzanti
E rispetto al nostro atteggiamento nei confronti della rivoluzione iraniana, ero molto chiaro sulle attività omicide che si erano svolte e che era contrario al diritto internazionale e tutto ciò che la gente civilizzata rappresenta
E - e così la forza che abbiamo dimostrato in Iran è dimostrata dal fatto che siamo stati in grado di mobilitare il mondo
Quando sono entrato in carica, il mondo era diviso. L'Iran è risorto. L'Iran è nel suo punto più debole, economicamente, strategicamente, militarmente, quindi da allora - poi in molti anni. E continueremo a mantenere la pressione per assicurarci che non abbiano un'arma nucleare. Questo è nell'interesse nazionale dell'America e lo sarà fino a quando sarò presidente
ROMNEY: Siamo a quattro anni più vicini a un Iran nucleare. Siamo a quattro anni più vicini a un Iran nucleare. E - e - non avremmo dovuto sprecare questi quattro anni nella misura in cui - continuano a essere in grado di far girare queste centrifughe e avvicinarsi molto di più. Questo è il numero uno
Numero due, signor Presidente, il motivo per cui lo chiamo tour delle scuse è perché sei andato in Medio Oriente e sei volato in Egitto, in Arabia Saudita, in Turchia e in Iraq. E a proposito, hai saltato Israele, il nostro amico più caro nella regione, ma sei andato nelle altre nazioni
E comunque, hanno notato che hai saltato Israele. E poi in quelle nazioni, e sulla TV araba, hai detto che l'America era stata sprezzante e derisoria. Hai detto che a volte l'America aveva dettato ad altre nazioni
Signor Presidente, l'America non ha dettato ad altre nazioni. Abbiamo liberato altre nazioni dai dittatori
OBAMA: Bob, lasciami ... lasciami rispondere
Se parliamo di viaggi che abbiamo fatto - quando ero candidato per l'ufficio, il primo viaggio che ho fatto è stato visitare le nostre truppe. E quando sono andato in Israele come candidato, non ho preso donatori. Non ho partecipato a raccolte di fondi. Sono andato a Yad Beshef (ph), il museo dell'Olocausto, per ricordare a me stesso la natura del male e perché il nostro legame con Israele sarà infrangibile
E poi sono sceso nelle città di confine di Storok (ph), che avevano sperimentato missili che piovevano rumorosamente da Hamas. E ho visto le famiglie lì che mi hanno mostrato lì dove erano arrivati ​​i missili vicino alla camera dei loro figli. E mi è stato ricordato cosa significherebbe se quelli fossero i miei figli. Ecco perché come presidente abbiamo finanziato un programma Iron Dome per fermare quei missili
OBAMA: Ecco come ho usato i miei viaggi, quando viaggio in Israele e quando viaggio nella regione. E la - la domanda centrale a questo punto sarà: chi sarà credibile per tutte le parti coinvolte? E possono guardare il mio curriculum, che si tratti di sanzioni iraniane, se si tratta di antiterrorismo, se sostiene la democrazia, se sostiene i diritti delle donne, se sostiene le minoranze religiose
E possono dire che il presidente degli Stati Uniti e degli Stati Uniti d'America si è schierato dalla parte giusta della storia. E questo tipo di credibilità è proprio il motivo per cui siamo stati in grado di mostrare la leadership su una vasta gamma di questioni che affrontano il mondo in questo momento
SCHIEFFER: E se - e se il primo ministro israeliano ti chiamasse al telefono e dicesse: "I nostri bombardieri stanno arrivando. Bombarderemo l'Iran".
Tu che cosa -
ROMNEY: Bob, non entriamo in ipotesi di quella natura. La nostra relazione con Israele, la mia relazione con il primo ministro di Israele è tale che non riceveremmo una chiamata dicendo che i nostri bombardieri sono in arrivo o che i loro combattenti sono in arrivo. Questo è il tipo di cose che sarebbero state discusse e valutate attentamente ben prima di quel tipo di -
(CROSSTALK)
SCHIEFFER: Quindi diresti che non sarebbe successo?
Quello è -
SCHIEFFER: OK. Vediamo cosa -
ROMNEY: Ma lasciami - fammi tornare - possiamo tornare. Torniamo a ciò di cui parlava il presidente, che è ciò che sta accadendo nel mondo e l'affermazione del presidente che le cose stanno andando così bene
Guarda, guardo cosa sta succedendo in tutto il mondo e vedo l'Iran quattro anni più vicino a una bomba. Vedo il Medio Oriente con una marea crescente di violenza, caos, tumulto. Vedo che i jihadisti continuano a diffondersi, siano essi in aumento o quasi allo stesso livello, difficili da misurare con precisione, ma è chiaro che sono lì. Sono molto forti
Vedo la Siria con 30.000 civili morti, Assad ancora al potere. Vedo il nostro deficit commerciale con la Cina, più grande di quello che sta accadendo - crescere di fatto ogni anno, di fatto
Mi guardo intorno e non sento di vedere la Corea del Nord, continuando ad esportare la loro tecnologia nucleare, la Russia ha detto che non seguiranno più Nunn-Lugar. Sono tornati da un trattato di proliferazione nucleare che abbiamo stipulato con loro
ROMNEY: Mi guardo intorno, non vedo la nostra influenza crescere in tutto il mondo. Vedo la nostra influenza svanire, in parte a causa dell'incapacità del presidente di affrontare le nostre sfide economiche in patria; in parte a causa del nostro ritiro dal nostro impegno nei confronti dei nostri militari nel modo in cui penso dovrebbe essere; in parte a causa del - il - tumulto con Israele
Voglio dire, il presidente ha ricevuto una lettera da 38 senatori democratici che affermava che le tensioni con Israele erano un vero problema. Gli hanno chiesto, per favore, riparate la tensione - senatori democratici - per favore, riparate la tensione ...
SCHIEFFER: Va bene
ROMNEY: ... il danno nel suo - nella sua stessa festa
OBAMA: Il governatore, il problema è che su una vasta gamma di questioni, sia che si tratti del Medio Oriente, sia che si tratti dell'Afghanistan, sia che si tratti dell'Iraq, che ora sia l'Iran, sei stato su tutta la mappa
Voglio dire, sono - sono lieto che ora approvi la nostra politica di applicare la pressione diplomatica e potenzialmente avere discussioni bilaterali con gli iraniani per porre fine al loro programma nucleare. Ma solo pochi anni fa hai detto che è qualcosa che non avresti mai fatto
Allo stesso modo in cui inizialmente ti sei opposto a un calendario in Afghanistan, ora ci sei, anche se dipende. Allo stesso modo in cui dici che avresti posto fine alla guerra in Iraq, ma di recente ha tenuto un discorso dicendo che dovevamo avere 20.000 persone in più. Allo stesso modo in cui hai detto che era insinuante la missione inseguire Gheddafi
Quando si tratta di inseguire Osama Bin Laden, hai detto, beh, qualsiasi presidente avrebbe preso quella chiamata. Ma quando eri un candidato nel 2008, come lo ero io, e ho detto che se avessi visto Bin Laden che avrei preso quel colpo, hai detto che non avremmo dovuto spostare cielo e terra per ottenere un uomo
OBAMA: E hai detto che dovremmo chiedere il permesso al Pakistan. E se avessimo chiesto il permesso al Pakistan, non lo avremmo ottenuto. E valeva la pena spostare cielo e terra per prenderlo
Sai, dopo che abbiamo ucciso bin Laden ero a ground zero per un memoriale e ho parlato con una giovane donna che aveva quattro anni quando è successo l'11 settembre. E l'ultima conversazione che ha avuto con suo padre è stata la sua chiamata dalle torri gemelle, dicendo "Peyton (ph), ti amo e ti terrò sempre d'occhio." E per il prossimo decennio, fu perseguitata da quella conversazione. E mi disse: "Sai, ottenendo finalmente Bin Laden, questo mi ha portato un po 'di chiusura".
E quando facciamo cose del genere - quando portiamo alla giustizia coloro che ci hanno danneggiato, questo invia un messaggio al mondo e dice a Peyton (ph) che non abbiamo dimenticato suo padre. E sottolineo questo perché è il tipo di chiarezza della leadership e quelle decisioni non sono sempre popolari. Queste decisioni in genere - generalmente non sono sottoposte a sondaggi. E anche alcuni nel mio partito, incluso il mio attuale vicepresidente, hanno avuto la stessa critica che hai fatto tu
Ma quello che il popolo americano capisce è che guardo a ciò che dobbiamo fare per mantenere il popolo americano al sicuro e per far avanzare i nostri interessi, e prendo quelle decisioni
SCHIEFFER: Va bene, andiamo. E questo ci conduce: questo ci porta direttamente al segmento successivo, Governatore, la guerra più lunga d'America, Afghanistan e Pakistan ...
ROMNEY: Bob ...
SCHIEFFER: Governatore, devi andare per primo
ROMNEY: Non puoi - ma non puoi avere il presidente che espone tutta una serie di articoli senza darmi la possibilità di rispondere
SCHIEFFER: Con rispetto, signore, lei aveva preparato un bel programma ...
ROMNEY: Beh, probabilmente è vero
SCHIEFFER: Ti daremo - ci metteremo al passo
Gli Stati Uniti dovrebbero consegnare la responsabilità della sicurezza in Afghanistan al governo afgano nel 2014. A quel punto ritireremo le nostre truppe da combattimento, lasceremo una forza minore di americani, se capisco la nostra politica, in Afghanistan a fini di addestramento. Mi sembra che la domanda chiave qui sia: cosa fai se arriva la scadenza ed è ovvio che gli afgani non sono in grado di gestire la loro sicurezza? Partiamo ancora?
E credo, Governatore Romney, tu vai per primo?
ROMNEY: Bene, finiremo entro il 2014 e quando sarò presidente, ci assicureremo di far uscire le nostre truppe entro la fine del 2014. I comandanti e i generali sono sulla buona strada per farlo
Abbiamo visto progressi negli ultimi anni. L'ondata ha avuto successo e il programma di allenamento procede rapidamente. Ora ci sono un gran numero di forze di sicurezza afghane, 350.000 che sono pronte a intervenire per fornire sicurezza e saremo in grado di effettuare tale transizione entro la fine del 2014
Quindi le nostre truppe torneranno a casa a quel punto
Posso dirti allo stesso tempo che faremo in modo di guardare a ciò che sta accadendo in Pakistan e riconoscere che ciò che sta accadendo in Pakistan avrà un impatto importante sul successo in Afghanistan. E lo dico perché conosco molte persone che pensano che dovremmo semplicemente lavarci le mani e andarcene
E non intendo dire lei, signor Presidente, ma alcune persone nella nostra nazione sentono che il Pakistan è gentile con noi e che dovremmo allontanarci da Mthem. Ma il Pakistan è importante per la regione, per il mondo e per noi, perché il Pakistan ha 100 testate nucleari e si stanno affrettando a costruire molto di più. Avranno più della Gran Bretagna qualche volta nel - in un futuro relativamente vicino
Hanno anche la rete Haqqani e i talebani esistenti nel loro paese. E così un Pakistan che cade a pezzi, diventa uno stato fallito, sarebbe di straordinario pericolo per l'Afghanistan e per noi
E quindi dovremo rimanere utili nell'incoraggiare il Pakistan a spostarsi verso un governo più stabile e ricostruire le relazioni con noi. Ciò significa che i nostri aiuti che forniamo al Pakistan dovranno essere condizionati dal rispetto di determinati parametri di riferimento
ROMNEY: Quindi, per me, considero questo sia un bisogno per aiutare a spostare il Pakistan nella giusta direzione, sia per preparare l'Afghanistan e saranno pronti entro la fine del 2014
SCHIEFFER: Signor Presidente?
OBAMA: Quando sono entrato in carica, eravamo ancora impantanati in Iraq e in Afghanistan da un decennio. Abbiamo posto fine alla guerra in Iraq, focalizzato nuovamente la nostra attenzione sull'Afghanistan e fatto esplodere truppe. Ciò è stato facilitato in parte perché avevamo posto fine alla guerra in Iraq
E ora siamo in una posizione in cui abbiamo raggiunto molti degli obiettivi che ci hanno portato lì in primo luogo
Parte di ciò che era accaduto era che avevamo dimenticato perché eravamo andati. Siamo andati perché c'erano persone che erano responsabili di 3000 morti americani. E così abbiamo decimato la leadership principale di Al Qaida nelle regioni di confine tra Afghanistan e Pakistan
Abbiamo quindi iniziato a costituire forze afghane. E ora siamo in una posizione in cui possiamo uscire, perché non c'è motivo per cui gli americani dovrebbero morire quando gli afgani sono perfettamente in grado di difendere il proprio paese
Ora, tale transizione deve avvenire in modo responsabile. Siamo lì da molto tempo e dobbiamo assicurarci che noi e i nostri partner della coalizione stiamo tirando fuori responsabilmente e dando agli afgani le capacità di cui hanno bisogno
Ma quello che penso che il popolo americano riconosca è che dopo un decennio di guerra è tempo di fare qualche nazione costruendo qui a casa. E quello che ora possiamo fare è liberare alcune risorse, ad esempio per rimettere al lavoro gli americani, in particolare i nostri veterani, ricostruendo le nostre strade, i nostri ponti, le nostre scuole, assicurandoci che, sapete, i nostri veterani stiano ricevendo le cure di cui hanno bisogno quando si tratta di disturbo post traumatico da stress e lesioni traumatiche al cervello, assicurandosi che siano in atto le certificazioni di cui hanno bisogno per un buon lavoro in futuro
OBAMA: Sai, stavo pranzando con alcuni - un veterano del Minnesota che era stato un medico che si occupava delle circostanze più estreme. Quando tornò a casa e voleva diventare un'infermiera, dovette ricominciare da capo. E quello che abbiamo detto è cambiamo quelle certificazioni. La first lady ha fatto un ottimo lavoro con un'organizzazione chiamata Joining Forces per rimettere al lavoro i nostri veterani. Di conseguenza, la disoccupazione dei veterani è attualmente inferiore alla popolazione generale. Era più alto quando sono entrato in carica
Quindi quelli sono i tipi di cose che ora possiamo fare perché stiamo facendo quella transizione in Afghanistan
SCHIEFFER: Va bene. Lasciami andare dal Governatore Romney perché hai parlato del Pakistan e di ciò che deve essere fatto lì
Il generale Allen, il nostro comandante in Afghanistan, afferma che gli americani continuano a morire per mano di gruppi che sono sostenuti dal Pakistan. Sappiamo che il Pakistan ha arrestato il medico che ci ha aiutato a catturare Obama (sic) bin Laden. Fornisce ancora un rifugio sicuro per i terroristi, eppure continuiamo a fornire miliardi di dollari al Pakistan
È tempo per noi di divorziare dal Pakistan?
ROMNEY: No, non è il momento di divorziare da una nazione sulla Terra che ha 100 armi nucleari ed è in procinto di raddoppiarla ad un certo punto, una nazione che ha serie minacce da parte di gruppi terroristici all'interno della sua nazione, come ho indicato prima, i talebani , Rete Haqqani
È una nazione che non è come - come gli altri e non ha una leadership civile che sta chiamando i colpi lì. Hai l'ISI, la loro organizzazione di intelligence, è probabilmente il più potente dei tre rami lì. Allora hai i militari e poi hai il governo civile
Questa è una nazione che, se cade a pezzi, se - se diventa uno stato fallito, ci sono armi nucleari lì e tu hai - hai terroristi lì che potrebbero afferrare le loro mani su quelle armi nucleari
ROMNEY: Questo è - questa è una parte importante del mondo per noi. Il Pakistan è - è tecnicamente un alleato, e non si stanno comportando molto come un alleato in questo momento. Ma abbiamo del lavoro da fare. E io - non incolpo l'amministrazione per il fatto che le relazioni con il Pakistan sono tese. Noi ... dovevamo andare in Pakistan. Dovevamo andare lì per prendere Osama Bin Laden. Questa era la cosa giusta da fare. E - e questo li ha sconvolti, ma ovviamente prima ancora c'era molta rabbia. Ma dovremo lavorare con il - con la gente in Pakistan per cercare di aiutarli a passare a un corso più responsabile di quello su cui si trovano. Ed è importante per loro. È importante per le armi nucleari
È importante per il successo dell'Afghanistan. Perché all'interno del Pakistan hai un - un folto gruppo di pashtun - che sono talebani. Torneranno di corsa in Afghanistan quando andremo. E questo è uno dei motivi per cui le forze di sicurezza afghane hanno così tanto lavoro da fare per essere in grado di combattere contro questo. Ma è importante per noi riconoscere che non possiamo semplicemente allontanarci dal Pakistan. Ma dobbiamo assicurarci che, mentre noi - quando inviamo supporto per loro, questo è legato al fatto che stanno facendo progressi - su questioni che li porterebbero a diventare una società civile
SCHIEFFER: Lasciami - lascia che te lo chieda, Governatore perché conosciamo la posizione del Presidente Obama su questo, qual è - qual è la tua posizione sull'uso dei droni?
ROMNEY: Beh, credo che dovremmo usare tutti i mezzi necessari per eliminare le persone che rappresentano una minaccia per noi e i nostri amici in tutto il mondo. Ed è ampiamente riferito che i droni vengono utilizzati negli scioperi dei droni, e io lo sostengo e del tutto, e sento che il presidente aveva ragione sull'uso di quella tecnologia e credo che dovremmo continuare a usarlo, per continuare a seguire persone che rappresentano una minaccia per questa nazione e per i nostri amici. Ma lasciatemi anche notare che, come ho detto prima, dovremo fare di più che cercare i leader e - e uccidere i cattivi, per quanto sia importante
ROMNEY: Dovremo anche avere una strategia agricola più efficace e completa per aiutare ad allontanare il mondo dal terrore e dall'estremismo islamico. Non l'abbiamo ancora fatto. Parliamo molto di queste cose, ma guardi il - il disco, guardi il disco. Guardi il record degli ultimi quattro anni e dici che l'Iran è più vicino a una bomba? Sì. Il Medio Oriente è in tumulto? Sì. È al-Qaida in fuga, alle calcagna? No. È - Israele e i palestinesi sono più vicini a raggiungere un accordo di pace?
No, non parlano da due anni. Non abbiamo visto i progressi che dobbiamo fare e sono convinto che con una forte leadership e uno sforzo per costruire una strategia basata sull'aiutare queste nazioni a respingere l'estremismo, possiamo vedere il tipo di pace e prosperità che il mondo richiede
OBAMA: Bene, tieni presente che la nostra strategia non era solo quella di bin Laden. Abbiamo creato partenariati in tutta la regione per affrontare l'estremismo in Somalia, nello Yemen, in Pakistan
E quello che abbiamo anche fatto è stato coinvolgere questi governi nel tipo di riforme che faranno davvero la differenza nella vita delle persone giorno per giorno, per assicurarsi che i loro governi non siano corrotti, per assicurarsi che stiano trattando donne con il tipo di rispetto e dignità che ogni nazione che ha avuto successo ha dimostrato e di assicurarsi di avere un sistema di libero mercato che funzioni
Quindi, su tutta la linea, li stiamo impegnando a sviluppare capacità in questi paesi. E siamo stati dalla parte della democrazia
Una cosa di cui gli americani dovrebbero essere orgogliosi, quando i tunisini iniziarono a protestare, questa nazione - io, la mia amministrazione - stavamo con loro prima di qualsiasi altro paese
In Egitto siamo stati dalla parte della democrazia
In Libia eravamo dalla parte del popolo
E di conseguenza, non c'è dubbio che gli atteggiamenti nei confronti degli americani siano cambiati. Ma ci saranno sempre elementi in questi paesi che potrebbero potenzialmente minacciare gli Stati Uniti. E vogliamo restringere quei gruppi e quelle reti e possiamo farlo
OBAMA: Ma dovremo sempre anche vigilare sulle attività terroristiche. La verità, tuttavia, è che Al Qaeda è molto più debole di quando sono entrato in carica. E non hanno le stesse capacità di attaccare la patria degli Stati Uniti e i nostri alleati come hanno fatto quattro anni fa
SCHIEFFER: Let's - andiamo al prossimo segmento, perché è molto importante. È l'ascesa della Cina e le sfide future per l'America. Voglio solo iniziare chiedendo a entrambi e signor Presidente, voi - questa volta andate per primi
Quale ritieni sia la più grande minaccia futura per la sicurezza nazionale di questo paese?
OBAMA: Beh, penso che continueranno ad essere reti terroristiche. Dobbiamo rimanere vigili, come ho appena detto. Ma per quanto riguarda la Cina, la Cina è sia un avversario, sia un potenziale partner nella comunità internazionale se segue le regole. Quindi il mio atteggiamento in carica è stato quello di insistere sul fatto che la Cina rispetti le stesse regole di tutti gli altri
So che gli americani avevano visto i lavori spediti all'estero; le imprese e i lavoratori non hanno condizioni di parità quando si tratta di scambi. E questo è il motivo per cui ho istituito una task force commerciale che si occupa di imbrogli quando si tratta di commercio internazionale. Questo è il motivo per cui abbiamo portato più casi contro la Cina per violazione delle regole commerciali rispetto agli altri - l'amministrazione precedente aveva fatto in due termini. E abbiamo vinto quasi tutti i casi che abbiamo presentato, che è stato deciso
OBAMA: In effetti, proprio di recente i metalmeccanici in Ohio e in tutto il Midwest - Pennsylvania - sono ora in grado di vendere acciaio alla Cina perché abbiamo vinto quel caso. Avevamo una custodia per pneumatici in cui ci stavano inondando di pneumatici domestici a buon mercato - o - o pneumatici cinesi a basso costo. E ci siamo fermati e di conseguenza abbiamo salvato posti di lavoro in tutta l'America. Devo dire che il Governatore Romney mi ha criticato per essere troppo duro in quel caso di pneumatico; ha detto che ciò non sarebbe positivo per i lavoratori americani e che sarebbe protezionistico
Ma ti dico che quei lavoratori non la pensano così. Si sentono come se avessero finalmente un'amministrazione che avrebbe preso sul serio questo problema
A lungo termine, al fine di competere con la Cina, dobbiamo anche assicurarci, però, che ci stiamo prendendo - occupandoci degli affari qui a casa. Se non abbiamo il miglior sistema educativo al mondo, se non continuiamo a investire denaro nella ricerca e nella tecnologia che ci consentiranno di creare grandi aziende qui negli Stati Uniti, è così che perdiamo la concorrenza. E, sfortunatamente, il budget del Governatore Romney e le sue proposte non ci permetterebbero di fare quegli investimenti
SCHIEFFER: Va bene
Governatore?
ROMNEY: Beh, prima di tutto, non è il governo a rendere gli affari di successo. Non sono gli investimenti del governo che fanno crescere le aziende e assumere persone
Vorrei anche notare che la più grande minaccia che il mondo deve affrontare, la più grande minaccia alla sicurezza nazionale è un Iran nucleare
Parliamo della Cina. La Cina ha un interesse che è molto simile al nostro per un aspetto, e cioè che vogliono un mondo stabile. Non vogliono la guerra. Non vogliono vedere il protezionismo. Non vogliono vedere scoppiare il mondo - in varie forme di caos, perché devono - devono fabbricare beni e far lavorare le persone e hanno circa 20.000 - 20 milioni, piuttosto, persone che escono dal fattorie ogni anno che arrivano nelle città, che necessitano di lavoro
Quindi vogliono che l'economia funzioni e che il mondo sia libero e aperto. E così possiamo essere un partner con la Cina. Non dobbiamo essere avversari in alcun modo, forma o forma. Possiamo lavorare con loro, possiamo collaborare con loro, se sono disposti ad essere responsabili
Ora ci guardano e dicono: è una buona idea stare con l'America? Quanto saremo forti? Quanto è forte la nostra economia? Guardano il fatto che dobbiamo loro un trilione di dollari e dobbiamo altri $ 16 trilioni in totale, incluso quello
ROMNEY: Guardano alla nostra - nostra decisione - di ridurre le nostre capacità militari. Mille miliardi di dollari. Il segretario alla difesa ha chiamato questi trilioni di dollari di tagli ai nostri militari devastanti. Non è il mio mandato, è il segretario alla difesa del presidente a chiamare questi trilioni di dollari di tagli ai nostri militari devastanti. Non è il mio mandato, è il segretario alla Difesa del presidente, li ha definiti devastanti
Guardano gli impegni dell'America in tutto il mondo e vedono cosa sta succedendo, e dicono, beh, OK. L'America sarà forte? E la risposta è sì, se sono presidente, l'America sarà molto forte
Ci assicureremo inoltre di avere rapporti commerciali con la Cina che funzionino per noi. Ho guardato anno dopo anno quando le aziende hanno chiuso e le persone hanno perso il lavoro perché la Cina non ha rispettato le stesse regole, in parte riducendo artificialmente il valore della propria valuta. Tiene bassi i prezzi dei loro beni. Significa che i nostri prodotti non sono così competitivi e perdiamo lavoro. Deve finire
Stanno facendo dei progressi; devono fare di più. Ecco perché il primo giorno li identificherò come un manipolatore di valute, che ci consente di applicare le tariffe dove stanno assumendo posti di lavoro. Stanno rubando la nostra proprietà intellettuale, i nostri brevetti, i nostri progetti, la nostra tecnologia, hackerando i nostri computer, contraffando i nostri prodotti
Devono capire che vogliamo commerciare con loro. Vogliamo un mondo che sia stabile. Ci piace la libera impresa, ma devi rispettare le regole
SCHIEFFER: Bene, governatore, lascia che te lo chieda. Se li dichiarate manipolatori di valuta il primo giorno, alcune persone lo sono - diciamo che inizierete una guerra commerciale con la Cina il primo giorno. È questo - non c'è il rischio che ciò possa accadere?
ROMNEY: Beh, ci vendono su queste cose ogni anno e le vendiamo su queste cose ogni anno. Quindi è abbastanza chiaro chi non vuole una guerra commerciale. E ce n'è uno in questo momento, che non ne sappiamo. È silenzioso. E stanno vincendo
Abbiamo un enorme squilibrio commerciale con la Cina, ed è peggio quest'anno rispetto allo scorso anno, ed è peggiorato l'anno scorso rispetto all'anno precedente. E quindi dobbiamo capire che non possiamo semplicemente arrenderci e perdere posti di lavoro anno dopo anno. Dobbiamo dire al nostro amico in Cina, ragazzi, state giocando in modo aggressivo. Lo capiamo Ma questo non può continuare. Non puoi continuare a trattenere il valore della tua valuta, rubare la nostra proprietà intellettuale, contraffare i nostri prodotti, venderli in tutto il mondo, persino negli Stati Uniti
Ero con una società che produce valvole e - e industrie di processo e hanno detto, guarda, eravamo - stavamo arrivando alcune valvole in quel momento - che erano rotte e dovevamo ripararle in garanzia e le abbiamo guardate e - e loro aveva il nostro numero seriale su di loro. E poi abbiamo notato che ce n'era più di uno con lo stesso numero di serie. Erano prodotti contraffatti fabbricati all'estero con lo stesso numero di serie di una società statunitense, lo stesso imballaggio, venduti nel nostro mercato e in tutto il mondo come se fossero realizzati dal concorrente statunitense. Questo non può andare avanti
Voglio un ottimo rapporto con la Cina. La Cina può essere il nostro partner, ma - ma ciò non significa che possano semplicemente rotolarci addosso e rubare il nostro lavoro su una base ingiusta
OBAMA: Bene, il Governatore Romney ha ragione, hai familiarità con i lavori spediti all'estero perché hai investito in aziende che spedivano lavori all'estero
E, sai, è così: hai ragione. Voglio dire, funziona così il nostro mercato libero. Ma ho fatto una scommessa diversa sui lavoratori americani
Se avessimo ricevuto il tuo consiglio dal governatore Romney sulla nostra industria automobilistica, avremmo acquistato auto dalla Cina invece di vendere auto in Cina
Se prendiamo in considerazione i tuoi consigli su come cambiamo i nostri codici fiscali in modo che le società che guadagnano profitti all'estero non paghino le tasse statunitensi rispetto alle società qui che pagano le tasse. Ora si stima che creerà 800.000 posti di lavoro, il problema è che non saranno qui, saranno in posti come la Cina
E se non stiamo facendo investimenti nell'istruzione e nella ricerca di base, che non è qualcosa che il settore privato sta facendo a un ritmo sufficiente in questo momento e che non ha mai fatto, allora perderemo il (impercettibile) in cose come la tecnologia dell'energia pulita
Ora rispetto a quello che abbiamo già fatto con la Cina, le esportazioni statunitensi sono raddoppiate da quando sono entrato in carica, verso la Cina e in realtà le valute sono nel punto più vantaggioso per gli esportatori statunitensi dal 1993
Dobbiamo assolutamente compiere ulteriori progressi ed è per questo che continueremo a insistere
E quando si tratta della nostra sicurezza militare e cinese, parte del motivo per cui siamo stati in grado di ruotare nella regione Asia-Pacifico dopo aver terminato la guerra in Iraq e esserci trasferiti dall'Afghanistan, è proprio perché si tratterà di un enorme area di crescita in futuro
E crediamo che la Cina possa essere un partner, ma stiamo anche inviando un segnale molto chiaro che l'America è una potenza del Pacifico; che avremo una presenza lì. Stiamo lavorando con i paesi della regione per assicurarci, ad esempio, che le navi possano passare; quel commercio continua. E stiamo organizzando relazioni commerciali con paesi diversi dalla Cina, in modo che la Cina inizi a sentire più pressione sul rispetto degli standard internazionali di base
Questo è il tipo di leadership che abbiamo mostrato nella regione. Questo è il tipo di leadership che continueremo a mostrare
ROMNEY: Voglio solo prendere uno di quei punti, ancora una volta, attaccandomi perché non sto parlando di un programma per - per ottenere più commercio e aprire più posti di lavoro in questo paese. Ma il presidente ha menzionato l'industria automobilistica e che in qualche modo sarei a favore di posti di lavoro altrove. Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità
Sono un figlio di Detroit. Sono nato a Detroit. Mio padre era a capo di una casa automobilistica. Mi piacciono le macchine americane. E non farei nulla per ferire l'industria automobilistica degli Stati Uniti. Il mio piano per mettere in piedi l'industria quando era in guai seri non era quello di iniziare a scrivere assegni. Fu il presidente Bush a scrivere i primi assegni. Non sono d'accordo con quello. Ho detto che ne hanno bisogno: queste aziende devono subire un fallimento gestito. E in questo processo, possono ottenere aiuto e garanzie governative, ma devono superare il fallimento per sbarazzarsi dei costi in eccesso e dell'onere del debito che avrebbero dovuto accumulare.
E per fortuna ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore Romney, non è quello che hai detto ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore Romney, non hai ...
ROMNEY: Puoi dare un'occhiata all'op ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Non hai detto che avresti fornito aiuto del governo
ROMNEY: Ho detto che avremmo fornito garanzie e - e questo è stato ciò che è stato in grado di consentire a queste aziende di andare in bancarotta, a fallire. In nessun caso farei altro che aiutare questo settore a rimettersi in piedi. E l'idea che mi è stata suggerita di liquidare l'industria, ovviamente no. Ovviamente no
(CROSSTALK)
OBAMA: Controlliamo il record
(CROSSTALK)
ROMNEY: È l'altezza della stupidità ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Let - let - andiamo ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: Non ho mai detto che avrei liquidato ...
(CROSSTALK)
OBAM: ... al record
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... Vorrei liquidare l'industria
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore, le persone a Detroit non dimenticano
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... e ... ed è per questo che mi impegno a garantire che le nostre industrie in questo paese possano competere e avere successo. In questo paese possiamo - possiamo competere con successo con chiunque nel mondo, e lo faremo. Dovremo però avere un presidente che non pensa che in qualche modo il governo investa - in case automobilistiche come Tesla e - e Fisker, a produrre auto elettriche a batteria. Questa non è ricerca, signor Presidente, questi sono i governi che investono in aziende. Investire in Solyndra. Questa è un'azienda, questa non è ricerca di base. Io - voglio investire nella ricerca. La ricerca è fantastica. Fornire finanziamenti a università e think tank è fantastico. Ma investire nelle aziende? Assolutamente no
(CROSSTALK)
OBAMA: Governatore?
ROMNEY: È la strada sbagliata
(CROSSTALK)
OBAMA: Il fatto è che ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: Sto ancora parlando. Quindi voglio essere sicuro di rendere - rendere l'America più competitiva
OBAMA: Sì
ROMNEY: E che facciamo quelle cose che rendono l'America il luogo più attraente del mondo per far crescere imprenditori, innovatori, imprese. Ma stai investendo in aziende non lo fa. In effetti rende meno probabile che vengano qui ...
OBAMA: Governatore?
ROMNEY: ... perché il settore privato non investirà in un ...
(CROSSTALK)
OBAMA: Sono - Sono - Sono felice
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... azienda ...
(CROSSTALK)
OBAMA: ... per rispondere a te ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... se - se sei ...
(CROSSTALK)
OBAMA: ... hai avuto la parola per un po '
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... prendi qualcun altro.
OBAMA: Senti, penso che chiunque possa controllare il disco. Governatore Romney, continui a provarci, conosci la storia dell'aerografo qui. Eri molto chiaro che non forniresti assistenza del governo alle compagnie automobilistiche statunitensi, anche se hanno fallito. Hai detto che potevano farlo sul mercato privato. Non era vero. Avrebbero attraversato un ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: Ti sbagli ...
(CROSSTALK)
OBAMA: ... avrebbero attraversato un ...
(CROSSTALK)
ROMNEY: ... ti sbagli
(CROSSTALK)
OBAMA: No, non sbaglio. Non sbaglio
(CROSSTALK)
ROMNEY: Le persone possono cercarlo, hai ragione
OBAMA: La gente lo cercherà
ROMNEY: Bene
OBAMA: Ma soprattutto è vero che per essere competitivi, dovremo fare alcune scelte intelligenti in questo momento
Tagliare il nostro budget per l'istruzione, non è una scelta intelligente. Ciò non ci aiuterà a competere con la Cina
Ridurre i nostri investimenti in ricerca e tecnologia, non è una scelta intelligente. Ciò non ci aiuterà a competere con la Cina
Ridurre il nostro deficit aggiungendo $ 7 trilioni di tagli fiscali e spese militari che i nostri militari non stanno chiedendo, prima ancora di arrivare al debito che abbiamo attualmente, che non ci renderà più competitivi
Questi sono i tipi di scelte che il popolo americano deve affrontare in questo momento. Avere un codice fiscale che premia le aziende che inviano lavori all'estero invece delle aziende che stanno investendo qui negli Stati Uniti, non ci renderà più competitivi
E l'unica cosa di cui sono assolutamente chiaro è che dopo un decennio in cui abbiamo visto la deriva, i lavori spediti all'estero, nessuno a sostegno dei lavoratori americani e delle imprese americane, ora abbiamo iniziato a fare dei veri progressi. Ciò che non possiamo fare è tornare alle stesse politiche che ci hanno messo in difficoltà in primo luogo. Ecco perché dobbiamo andare avanti e non tornare indietro
ROMNEY: Non potrei essere più d'accordo su come andare avanti, ma certamente non voglio tornare alle politiche degli ultimi quattro anni. Le politiche degli ultimi quattro anni hanno visto il calo dei redditi in America ogni anno per le famiglie a reddito medio, ora in calo di $ 4.300 durante il tuo mandato. Ventitre milioni di americani ancora lottano per trovare un buon lavoro
Quando sei venuto in ufficio 32 milioni di persone con buoni pasto. Oggi, 47 milioni di persone con buoni pasto
Quando sei arrivato in carica, poco più di $ 10 trilioni di debito, ora $ 16 trilioni di debito. Non ha funzionato
Ormai hai detto che saremmo al 5,4 per cento di disoccupazione. Mancano 9 milioni di posti di lavoro. Ho incontrato alcune di quelle persone. Li ho incontrati ad Appleton, nel Wisconsin. Ho incontrato una giovane donna a - a Filadelfia che sta uscendo - fuori dal college, non riesce a trovare lavoro
Sono stato - Ann era con qualcuno proprio l'altro giorno che stava piangendo per non essere in grado di trovare lavoro. È solo una tragedia in una nazione così prospera come la nostra, che gli ultimi quattro anni sono stati così difficili
Ed è per questo che è così critico, che facciamo dell'America ancora una volta il luogo più attraente del mondo per avviare attività, costruire posti di lavoro, far crescere l'economia. E questo non accadrà assumendo solo insegnanti
Senti, adoro: adoro gli insegnanti e sono felice di avere degli stati e delle comunità che vogliono assumere insegnanti per farlo. A proposito, non mi piace che il governo federale inizi a spingere il suo peso sempre più in profondità nelle nostre scuole. Lascia che gli stati e le località lo facciano. Ero un governatore. Il governo federale non ha assunto i nostri insegnanti
MASCHIO NON IDENTIFICATO: Governatore?
ROMNEY: Ma adoro gli insegnanti. Ma voglio far crescere il nostro settore privato e so come farlo
SCHIEFFER: Penso che tutti noi amiamo gli insegnanti
(RISATA)
SCHIEFFER: Signori, grazie mille per un dibattito molto vigoroso. Siamo arrivati ​​alla fine. È tempo di chiudere le dichiarazioni
Credo che tu sia il primo, signor Presidente
OBAMA: Grazie mille, Bob, Governatore Romney e alla Lynn University. Ora hai ascoltato tre dibattiti, mesi di campagne e troppi spot televisivi. E ora hai una scelta. Negli ultimi quattro anni abbiamo compiuto progressi concreti per uscire dalle politiche che ci hanno dato due guerre prolungate, record di deficit e la peggiore crisi economica dalla Grande Depressione
E il Governatore Romney vuole riportarci a quelle politiche, una politica estera che è sbagliata e sconsiderata, politiche economiche che non creeranno posti di lavoro, non ridurranno il nostro deficit, ma assicureranno che le persone al vertice non abbiano giocare secondo le stesse regole che fai tu
E ho una visione diversa per l'America. Voglio sviluppare i nostri punti di forza. E ho presentato un piano per assicurarci che stiamo riportando i lavori di produzione sulle nostre coste premiando le aziende e le piccole imprese che stanno investendo qui, non all'estero
Voglio assicurarmi che abbiamo il miglior sistema educativo al mondo. E tratteniamo i nostri lavoratori per i lavori di domani
Voglio controllare la nostra stessa energia sviluppando petrolio e gas naturale ma anche le fonti energetiche del futuro
Sì, voglio ridurre il nostro deficit tagliando le spese di cui non abbiamo bisogno, ma anche chiedendo ai ricchi di fare un po 'di più in modo da poter investire in cose come la ricerca e la tecnologia che sono la chiave per un'economia del 21 ° secolo
Come comandante in capo, manterrò l'esercito più forte del mondo, manterrò fede con le nostre truppe e inseguirò coloro che ci farebbero del male. ma dopo un decennio di guerra, penso che tutti riconosciamo che dobbiamo fare qualche nazione costruendo qui a casa, ricostruendo le nostre strade, i nostri ponti e soprattutto prendendoci cura dei nostri veterani che hanno sacrificato così tanto per la nostra libertà
E abbiamo attraversato momenti difficili, ma riprendiamo sempre a causa del nostro personaggio, perché ci riuniamo e se avrò il privilegio di essere il tuo presidente per altri quattro anni, ti prometto che ascolterò sempre le tue voci. Combatterò per le tue famiglie e lavorerò ogni giorno per assicurarmi che l'America continui ad essere la più grande nazione sulla terra
Grazie
SCHIEFFER: Governatore?
ROMNEY: Grazie
Bob, signor Presidente, gente alla Lynn University, è bello essere con te. Sono ottimista per il futuro. Sono entusiasta delle nostre prospettive di nazione. Voglio vedere la pace. Voglio vedere crescere la pace in questo paese. È il nostro obiettivo
Abbiamo l'opportunità di avere una vera leadership. L'America avrà quel tipo di leadership e continuerà a promuovere i principi di pace per rendere un mondo un posto più sicuro e rendere le persone in questo paese più fiduciose che il loro futuro sia sicuro. Voglio anche assicurarmi che questa economia vada avanti. E ci sono due percorsi molto diversi che il paese può intraprendere. Uno è un percorso rappresentato dal presidente, che alla fine di quattro anni significherebbe che avremmo $ 20 trilioni di debito diretti verso la Grecia. Ci porteremo sulla buona strada con un budget equilibrato
Il percorso del presidente significherà continuare a diminuire nella retribuzione da portare a casa. Voglio assicurarmi che la nostra paga da portare a casa si giri e inizi a crescere
Il percorso del presidente significherà continuare a diminuire nella retribuzione da portare a casa. Voglio assicurarmi che la retribuzione da portare a casa si giri e inizi a crescere. Il percorso del presidente significa che 20 milioni di persone senza lavoro lottano per un buon lavoro. Riporterò le persone a lavorare con 12 milioni di nuovi lavori
Mi assicurerò di allontanare le persone dai buoni pasto, non tagliando il programma, ma ottenendo buoni lavori
L'America tornerà, e perché ciò accada, dovremo avere un presidente in grado di lavorare attraverso il corridoio. Ero in uno stato in cui la mia legislatura era democratica all'87%. Ho imparato ad andare d'accordo dall'altra parte della navata. Dobbiamo farlo a Washington. Washington è rotta. So cosa serve per riavere questo paese e lavorerò con buoni democratici e buoni repubblicani per farlo
Questa nazione è la speranza della terra. Siamo stati benedetti dall'avere una nazione libera e prospera grazie ai contributi della più grande generazione. Hanno tenuto una torcia per farla vedere al mondo: la torcia della libertà, speranza e opportunità. Ora tocca a noi prendere quella torcia. Sono convinto che lo faremo
Abbiamo bisogno di una leadership forte. Mi piacerebbe essere quel leader con il tuo supporto. Lavorerò con te. Ti guiderò in modo aperto e onesto e chiederò il tuo voto. Mi piacerebbe essere il prossimo presidente degli Stati Uniti a sostenere e aiutare questa grande nazione e fare in modo che tutti noi restiamo insieme l'America come speranza della terra
Grazie mille
SCHIEFFER: Signori, grazie mille ad entrambi. Ciò pone fine ai dibattiti di quest'anno e vogliamo ringraziare la Lynn University e i suoi studenti per averci. Come faccio sempre alla fine di questi dibattiti, vi lascio con le parole di mia madre, che ha detto: "Vai a votare; ti farà sentire grande e forte".
Buona notte

Vai al Testo Originale

CONDIVIDI

Questo testo ha informazioni mancanti? Contattaci Ora!