mzlff-%d0%ba-%d0%bc%d0%b0%d1%8f%d0%ba%d1%83-%d0%b2%d1%81%d0%b5%d0%bb%d0%b5%d0%bd%d0%bd%d0%be%d0%b9-to-the-lighthouse-of-the-universe

Mzlff

беспорядочная сказка (муза III)

Leggi il Testo, la Traduzione in Italiano, scopri il Significato e guarda il Video musicale di беспорядочная сказка (муза III) di Mzlff contenuta nell'album к маяку вселенной (to the lighthouse of the universe). “беспорядочная сказка (муза III)” è una canzone di Mzlff. беспорядочная сказка (муза III) Lyrics.

TRADUZIONE - Mzlff - беспорядочная сказка (муза III)

Vai al Testo Originale
Vuoi inserire un nuovo brano? Inviaci il testo!

VIDEO MUSICALE


TRADUZIONE - Mzlff - беспорядочная сказка (муза III)

Amare il mio look, dimenticare la mia casa
# Portatemi via, tiratemi fuori dai guai #
Dietro l'epiteto c'è una banale sillaba umana
Pieno di testo, i testi sono vuoti
Reintrodurre e ripartire
Riempire lo spazio, dove volare?
Attraverso le illustrazioni, una favola.
Più vivo bene, più combatto.
L'invidia morde, ma non più
Finora ho vissuto bene, ma questa non è la mia storia.
Lasciatemi da solo e piangerò a dirotto
Sì, sì, sono astratto, ma per ora sono vivo.
# La felicita' e' oltre le nuvole # # e non riesco a raggiungerla #
# Non ne avro' mai abbastanza # # Non ne avro' mai abbastanza #
Non riesco a scrivere, a volte anche la musa deve riposare
E il mio tavolo è tutto scritto, e quando sarò ubriaco mi nasconderò di nuovo, come tutti gli altri.
Nelle mie storie da qualche parte
Nei miei racconti, sbiaditi, ma...
Tornerò a scrivere di nuovo
Un racconto disordinato di dove siamo tutti.
E il mio tavolo è tutto scritto e mi nasconderò di nuovo, come tutti gli altri, quando sarò ubriaco.
Nelle mie storie da qualche parte
Nelle mie storie sbiadite, ma
Tornerò a scrivere di nuovo, credo.
Un racconto disordinato di dove

Bordo - Ultima Thule
Per misurare il livello del soffitto.
Quello giusto, non lo farò.
E qualunque cosa pensiate, non tenete il broncio, siamo tutti sciocchi.
Se ci seppelliamo sotto di essa
Io, tu, noi - ognuno di noi è acido
Ascorbico sulla lingua come se fosse un'infanzia
E sogno ancora di dire a quel quasar
# Ma il bambino non appartiene allo spazio #
# Anche se non e' cosi' male qui fuori #
Penso che resterò in zona per un po'
Ma non voglio pensare a questo mondo come a una casa
Se non mi è permesso nemmeno di uscire dalla soglia, wow
# La mia musa ha già dormito per tutto il tempo.
# Mi sono guardato di nuovo negli specchi #
# Ma c'e' qualcun altro la' fuori a cui non importa #
# Sta cercando se stesso dall'altra parte #
# E la mia scrivania e' tutta scritta # # e io sono ubriaco # # e mi nascondo come tutti gli altri #
Nelle mie storie da qualche parte
Nei miei racconti, sbiaditi, ma
# Tornero' a scrivere di nuovo #
Un racconto disordinato di dove siamo tutti
E il mio tavolo è tutto scritto e mi nasconderò di nuovo, come tutti gli altri, quando sarò ubriaco.
Nelle mie storie da qualche parte
Nelle mie storie sbiadite, ma
# Tornero' a scrivere di nuovo #
Un racconto disordinato di dove

# E la mia scrivania e' scritta e sono ubriaco e mi nascondero' di nuovo come tutti gli altri #
Nelle mie storie da qualche parte
Nelle mie storie sbiadite, ma
# Tornero' a scrivere di nuovo #
Un racconto disordinato di dove siamo tutti.
E il mio tavolo è tutto scritto e mi nasconderò di nuovo, come tutti gli altri, quando sarò ubriaco.
Nelle mie storie da qualche parte
Nelle mie storie sbiadite, ma
Tornerò a scrivere di nuovo, credo.
Un racconto disordinato di dove

Vai al Testo Originale

CONDIVIDI

Questo testo ha informazioni mancanti? Contattaci Ora!