Dopo la vittoria dei Maneskin all’Eurovision Song Contest, Emma Marrone, vincitrice della nona edizione del talent show “Amici di Maria De Filippi“, ha lanciato duri commenti verso la kermesse alla quale aveva partecipato nel 2014, per decisione della commissione Rai.

Sono stata vittima di sessismo“, ha detto la cantante in un’intervista a Il Fatto Quotidiano.

All’Eurovision 2014 portai “La mia città”. Un bel pezzo rock, ma mi hanno presa in giro per i pantaloncini di scena color oro che uscivano dal vestito. C’è ancora del sessismo e c’è ancora tanto da fare. Si è visto anche in conferenza stampa dopo la vittoria dei Maneskin.

La sua esibizione, infatti, non fu per niente apprezzata, arrivando a concludere la sua corsa al Contest in 21esima posizione. Secondo la cantante non fu colpa della canzone, bensì di un generalizzato sessismo nei suoi confronti.

Emma ha quindi voluto paragonare le due esperienze, mettendo in evidenza il trattamento di adulazione nei confronti di Damiano, frontman dei Maneskin.

Damiano è arrivato in sala a petto nudo con gli stivali sul tavolo e la bottiglia in mano. È stato apprezzato. Io invece sono stata criticatissima, specie dalle donne.

 

 

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=RVH5dn1cxAQ

 

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post