Mentre la notizia della morte di Orlando Puerta si ripercuote sull’industria musicale, coloro che conoscevano l’ex dirigente del dance music marketing e delle promozioni di lunga data, sono in lutto per la sua perdita.

“Sono per sempre in debito con Orlando e mi mancherà moltissimo”, dice Madonna a Billboard. “La sua passione e il suo impegno per la danza e la musica da discoteca non avevano limiti e lui è stato un grande motivo per cui ho avuto 50 numeri uno nelle classifiche dance. Grazie Orlando. RIP”.

Puerta ha iniziato a lavorare con Madonna quando è entrato a far parte del team di marketing della Warner Brothers Records alla fine degli anni Novanta. Si è occupato del marketing e delle promozioni per gli album di Madonna, tra cui Music, Confessions On a Dancefloor, Hard Candy, Rebel Heart e il suo più recente LP Madame X, consegnando canzoni e remix ai primi posti delle classifiche mondiali. Nel 2009, Puerta ha lasciato la Warner Brothers per avviare la sua società di promozioni, la Citrusonic, anche se ha continuato a lavorare con Madonna e il suo team fino alla sua morte.

“Orlando faceva parte della nostra famiglia Madonna”, dice Guy Oseary, manager di lunga data di Madonna. “Nessuno amava di più la musica dance o lavorava più duramente o con più gioia per promuoverla”. Ho parlato con lui a febbraio, quando Madonna ha raggiunto il suo 50° posto nelle classifiche di danza. Era così orgoglioso di Madonna. Era una forza della natura che mancherà”.

Puerta è morta sabato 4 aprile per un’infezione alle vie respiratorie superiori. Aveva 55 anni. Attualmente non si sa se l’infezione sia stata causata da COVID-19, anche se è imminente un test. Sostenitore della musica dance fin dai primi anni ’90, ha lavorato con artisti come Madonna, Bette Midler, Linkin Park, Red Hot Chili Peppers, Depeche Mode, New Order, Orgy, Static X, Michael Bublé e Seal. Il suo lavoro su “Believe” di Cher ha contribuito a rendere la canzone un successo globale e Billboard Hot 100 No. 1 nel 1999.

Puerta si è anche avvicinata alla leggenda della canzone d’autore Diane Warren attraverso il suo lavoro su “Til It Happens To You”, il singolo del 2016 che ha scritto insieme a Lady Gaga. “All’epoca, l’etichetta non voleva che uscisse, e la sua squadra era contraria al fatto che venisse pubblicato”, dice Warren a Billboard. Orlando le disse: “Fammi fare qualche mix di ballo”. Puerta ha commissionato 30 montaggi a un gruppo di produttori, tra cui Dave Audé, Dirty Pop e Tracy Young, con il remix di Young che ha raggiunto il primo posto nella classifica dei Dance Club Songs di Billboard nel gennaio del 2016.

“Era così appassionato di quella canzone che, da solo, è andato a far fare a tutti dei mixaggi, e davvero senza budget”, ricorda Warren. È stata la forza dei remix, dice Warren, che ha contribuito a convincere vari team a pubblicare l’originale, che è diventato il primo ad essere nominato per un Grammy, un Emmy e un Oscar nello stesso anno. Puerta e Warren sono rimasti amici sin dalla collaborazione.

“Gli volevo bene”, dice. “Era così gentile, così adorabile e amabile. Solo un ragazzo dolce. Se ne andò con il cuore. Abbiamo bisogno di più persone così. Non possiamo permetterci di perdere persone così”.

Warren dice che un amico comune ha mandato un’ambulanza a casa di Puerta a Los Angeles lo scorso venerdì sera (3 aprile), perché sapevano che era in cattive condizioni di salute, anche se Puerta ha rifiutato di andare in ospedale. “Non si è preso cura di se stesso”, dice Warren. “Si così tanto della musica, e della sua compagnia, e dei suoi amici, e dei suoi animali, ma si prendeva cura di se stesso”. È morto il giorno dopo, con Citrusonic che annuncia la sua morte oggi (6 aprile).

Prolifico amante degli animali, Puerta aveva da poco mandato la sua maialina Charlotte a vivere nel ranch di Warren. Anche i suoi cinque chihuahua sono arrivati oggi al suo ranch, proprio quando Warren ha saputo della sua scomparsa.

“In un periodo in cui abbiamo bisogno di gentilezza e abbiamo bisogno di brave persone”, dice, “perdere una persona così gentile e buona è semplicemente tragico”.

Added by

admin

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post