Liam Payne si è offerto di fare da zio agonizzante a Zayn Malik, nonostante abbia ammesso la sua “antipatia” nei confronti dell’ex compagno di band dei One Direction.

In un’intervista per il podcast “Implausible” di Logan Paul, Liam ha detto la sua sui problemi personali di Zayn.

Lo scorso ottobre, il cantante di “Pillowtalk” si è dichiarato innocente di fronte a quattro accuse di molestie relative a un presunto alterco con Yolanda, la madre dell’allora fidanzata Gigi Hadid. Lui nega l’accusa di averla sbattuta contro un comò.

Ci sono molte ragioni per cui non mi piace Zayn e ci sono molte ragioni per cui sarò sempre, sempre dalla sua parte. Se avessi dovuto passare quello che ha passato lui – con la sua crescita e tutto il resto… I miei genitori sono eccessivamente solidali, al punto che a volte sono fastidiosi. Zayn ha avuto un’educazione diversa in questo senso.

Si può sempre guardare l’uomo per quello che è e dire: “Oh sì, vabbè, quello è un coglione”“, ha continuato. “Ma alla fine della giornata, una volta capito cosa ha passato per arrivare a quel punto – e anche se voleva o meno essere lì“.

Riferendosi ai problemi personali del suo ex collega, Liam ha aggiunto: “Ascolta, non sono d’accordo con nessuna delle sue azioni. Non posso lodare alcune delle cose che ha fatto. Non posso stare dalla sua parte per questo“.

La separazione del 29enne dai One Direction nel 2015 è stata acrimoniosa, tuttavia Liam ha detto che sarà sempre presente se il suo ex amico avrà bisogno di aiuto.

Quello che posso dire è che capisco e la tua unica speranza è che a un certo punto della sua vita, la persona all’altro capo del telefono voglia ricevere l’aiuto che tu sei disposto a darle“.

La popstar 28enne ha anche ammesso che lui e i suoi compagni di band sono quasi venuti alle mani ai tempi dei One Direction e che un membro mi ha “sbattuto contro un muro“.

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post