Kanye West è stato abbandonato dalla sua agenzia CAA a causa dei suoi commenti antisemiti.

Il rapper di “Stronger” è stato messo sotto tiro questo mese per aver fatto commenti offensivi e divisivi sugli ebrei sui social media e nelle interviste.

A seguito della controversia, lunedì i funzionari della Creative Artists Agency (CAA) hanno confermato di non rappresentare più Kanye come cliente.

Si tratta dell’ultima azienda a tagliare i ponti con il rapper caduto in disgrazia. La casa di moda di lusso Balenciaga ha interrotto la collaborazione con il 45enne e i funzionari della MRC Entertainment hanno annunciato lunedì che non pubblicheranno un documentario su di lui.

Organizzazioni come l’Anti-Defamation League e StandWithUs chiedono che marchi come Adidas e Gap seguano il loro esempio.

Ye sta sputando pericolosi tropi antisemiti che promuovono l’odio e la cattiva volontà verso gli ebrei“, ha dichiarato il cofondatore e amministratore delegato di StandWithUs Roz Rothstein in una dichiarazione a HollywoodLife.

Le aziende non dovrebbero trarre profitto dal suo nome, visto che è così ostile. Questo include GAP, che continua a promuovere vergognosamente la sua felpa YEEZY“.

StandWithUs è un’organizzazione educativa internazionale apartitica che sostiene Israele e combatte l’antisemitismo, secondo il suo sito web.

Complimenti a Balenciaga e a CAA per aver abbandonato Ye. Adidas e Gap non hanno ancora risposto“, ha continuato Rothstein.

Le persone di buona volontà dovrebbero stare alla larga da chi rigurgita con orgoglio questo livello di retorica ripugnante“.

Gap e Kanye erano già in procinto di sciogliere la loro partnership prima della controversia. All’inizio del mese, i rappresentanti di Adidas hanno dichiarato che il loro accordo con il rapper era “in fase di revisione“.

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post