Il nuovo album di Lana Del Rey è stato rubato.

La cantante di “Video Games” ha rivelato che la sua auto è stata scassinata mentre era parcheggiata in Melrose Ave a Los Angelesqualche mese fa” e il colpevole è riuscito a portare via il suo computer portatile, diversi hard disk e una videocamera.

Tra i file sottratti c’erano il suo nono LP in studio, un manoscritto di 200 pagine per un libro che sta scrivendo per Simon Schuster e insostituibili filmati di famiglia.

Lana ha ora pregato i suoi fan di non cercare o ascoltare musica trapelata online, perché i brani sarebbero tratti dall’album rubato.

In un video Instagram Live, ora cancellato, ha detto: “Qualche mese fa, ho parcheggiato la mia auto a Melrose Place – in realtà Melrose Ave. a Los Angeles – e mi sono allontanata per un minuto.

E l’unica volta che ho lasciato lo zaino in macchina, qualcuno ha rotto tutti i finestrini e l’ha preso. Ho dovuto cancellare a distanza il computer che conteneva il mio libro di 200 pagine per Simon and Schuster, di cui non avevo fatto il backup sul cloud

E nonostante questo, le persone sono ancora in grado di accedere da remoto al mio telefono e di rubare le nostre canzoni e le nostre foto personali. Ho amato il libro che ho perso con tutto il mio cuore e ci ho messo molta passione.

Vi prego di non ascoltare la musica se la trovate, perché non è ancora uscita“.

Ovviamente non lascerò mai più nulla in macchina, anche solo per un momento. Ma anche a casa abbiamo avuto gli stessi problemi, ed è una cosa costante. E anche se sono così grata di poter condividere tutte le cose belle, voglio anche dire che è stata una sfida“.

Lana, 37 anni, è ora impegnata a registrare nuovamente le sue canzoni, ma ammette che è stato immensamente frustrante dover ricominciare da capo il disco, il seguito di “Blue Banisters” del 2021.

La cantante di “Arcadia” ha dichiarato: “Voglio solo dire che nonostante tutto questo sia successo, sono fiduciosa nel disco che verrà – nonostante i tanti fattori di sicurezza a tanti livelli diversi. Voglio davvero perseverare e fare il miglior disco possibile“.

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post