Il cantante dei BTS V è risultato positivo al coronavirus poche settimane dopo che il suo compagno di band Jimin ha contratto il Covid-19.

L’etichetta del gruppo K-pop, la Big Hit Music, ha annunciato che il 26enne era risultato positivo al virus e stava sperimentando sintomi lievi in una dichiarazione pubblicata su Weverse martedì.

V ha completato due cicli di vaccinazioni COVID-19 e non sta presentando alcun sintomo straordinario a parte una leggera febbre e mal di gola. È attualmente in trattamento a casa in attesa di ulteriori linee guida da parte delle autorità sanitarie“, si legge nella dichiarazione.

I rappresentanti dell’etichetta hanno rivelato che V ha avuto contatti con i suoi sei compagni di band di recente, ma i test sono negativi.

C’è stato un contatto con gli altri membri sabato 12, ma tutti indossavano una maschera e non c’è stato alcun contatto ravvicinato“, hanno spiegato. “Nessuno dei membri dei BTS oltre a V sta presentando alcun sintomo, e tutti hanno ricevuto risultati negativi dagli autotest preventivi“.

All’inizio di febbraio, i rappresentanti della Big Hit hanno rivelato che il compagno di band di V, Jimin, è stato ricoverato in ospedale con un’appendicite acuta e Covid-19, e ha subito un intervento chirurgico per rimuovere l’appendice.

I compagni di band RM, Jin e Suga erano già risultati positivi al coronavirus in dicembre.

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post