Il cantante di Cellino San Marco sta trascorrendo la sua quarantena da Coronavirus nella sua tenuta pugliese insieme a Loredana Lecciso e ai figli Jasmine e Albano Jr.

Al Bano ha confessato che grazie a questo isolamento forzato è tornato a una sua vecchia passione, ovvero quello di lavorare la terra, ristabilendo il suo rapporto con la natura che aveva perso per la vita frenetica e impegnata che lo costringe ad allontanarsi dalla sua amata Puglia.

Da mattina a sera sto all’aria aperta e sfogo la mia iperattività nei campi. Mi ritrovo a vivere come quando ero ragazzo e andavo in campagna all’alba insieme con mio padre. Zappo, pianto fave e piselli, taglio la legna per fare il fuoco, lavoro nella vigna e la preparo alla raccolta che ci sarà tra qualche mese”. 

L’artista ha inoltre ammesso che purtroppo non può andare a trovare l’amata madre al cimitero, e questo gli provoca grande dolore:

Purtroppo la quarantena mi impedisce di andare al cimitero a trovare i miei genitori, di pregare sulla loro tomba. Questa è una ferita in più. Ma attraverso i gesti del lavorare con gli attrezzi agricoli, dell’usare la zappa, la scure o il trattore, della fatica fisica e del sudore sento i miei cari accanto”.

Sicuro che presto tornerà tutto come prima, Al Bano ha deciso di inviare un messaggio positivo ai fan:

 “La positività è ciò di cui abbiamo bisogno adesso. Abbiamo bisogno di buone notizie, ma anche di trovare dentro di noi la forza per combattere questa battaglia che è anche contro la paura che si insinua dentro ciascuno di noi. Non possiamo perdere la speranza“.

SHARE

I commenti sono disattivati per questo post