Lyric Music

Leggi il Testo, la Traduzione in Italiano, scopri il Significato e guarda il Video musicale di Gonfie Vele di Nicola Siciliano contenuta nell'album Napoli 51: Primo Contatto. “Gonfie Vele” è una canzone di Nicola Siciliano. Gonfie Vele Lyrics.

TESTO - Nicola Siciliano - Gonfie Vele

Vai alla Traduzione

VIDEO MUSICALE

TESTO - Nicola Siciliano - Gonfie Vele

Ah, ah
‘O ssaje l’acronimo, no?
Yeah, che to spiego a fa’, fra’

Tenevo a chi guardave ‘e spalle, guardie ‘e spalle, attacco ‘o cane
Je so’ figlio de denare, ma senza colpe sbagliate
Si parlamme ‘e fa’ ‘sti cose llieve sempre ‘a famme ‘a mmiezzo
Sotto ‘a tuta tengo ‘a Klein ca addore ‘e fiore ‘e Surriente
Si fummammo stammo bbuono, nun tengo presentimente
Fin quando ‘o munno nun crolla e nuje murimme indubbiamente
Metto ‘a giacca ‘ncopp”a seggia, adoppo ‘a trovo a piede ‘o lietto
Forse è ‘a forza da pigrizia o nun dongo valore a niente
Ma capisci ca chi crisce vive e more ‘int”e mumente
Senza pallottole ‘ncuorpo magno ‘o pranzo e zompo ‘a cena
Tengo ‘a famme e chi nun se sazia, pizze fritte e poche ‘e rap
Steveme dint”o parchetto, na volante c”a ristretto
Mette ‘nterra a tutte quante dicenno: “Dettammo a legge”
Tu ‘ncopp”o ponte de suspire cu duje puttanune viecchie
Nuje simmo figlie ‘e ‘sti strade, parlo sotto ‘e cupertune
Stevene cumpagne mije, fra’, dint”o cesso manca ‘a luce

E ‘sti muccuse songo zero, ‘o rap nun tene padrone
Si fosseme nu canile, fra’, je nun fosse nu Pitbull
Ma nu cane ca da ‘ncuollo pecché ‘a paura è na culla
Quanno durme scite ‘a stanza ma ancora nun te scite tu
Songo ‘a vita toje ca te da spunto comme ‘e vivere
Mentre mitte l’apostrofo nuje continuammo a ridere
Scamazzanno tutt”e bastarde ca primma c’hanno deriso
Stevo sempre contro ‘o bene e a vote pure vis-à-vis
Nuje nun simmo comme ‘e ll’ate, te parlo personalemente
Spero che ‘a persona ca sî si parle ‘e me tu nun t’offiende
Tengo ‘o cuorpo ca nun s’attiva, frate’ ce vuleva l’erba
Aggio espresso ‘è suonne mije cu n’addore dint”a stanzetta
Mo desidero ‘e capì chi cu te resta dint”o viento
Nun aggio maje purtato a barca ma vaco sempe a gonfie vele
Te spaccano e po te curano comme si fossimo scieme
M’hanno ditto “nun saje fa’ ‘o rap” mentre ?
Fin quando nun me stuto comme ‘a pratica ‘e l’hostess
Tanto quando mori a dinta fora nun si manco ‘o stesso
Si t”o chiedono te chiude e rieste a marcì c”e complesse
Pecciò songo ‘o suonno mio, acronimo cu l’NS
‘A pace resta calligrafica, ?
Fanno “gang, gang, gang” adoppo bang bang bang

Porto sempe ‘a spesa a casa e nun me piaceno ‘e pesielle
C”o scrivevo dint”a chat, essa capeva malamente
Femmena co culo big quando m”o da tengo genio
Sto calmanno ‘o desiderio ‘e nun fernì ‘int”e tarantelle
Al massimo purtammo ‘o rap addò vonno arrivà ‘sti scieme
Fast & Furious ‘int”a scena fra’ ma nun songo Toretto
Caso mai dongo nu gancio ‘e rime fra’ tipo Toretto
Tengo na big T, big G, big Joint
Rime che tornano areto chiammame Mister Ping Pong

Vai alla Traduzione

CONDIVIDI

I commenti sono disattivati per questo post

Leggi un testo casuale di Nicola Siciliano